mercoledì 19 gennaio 2022

WWW...wednesday #165

  Il WWW Wednesday, è una rubrica settimanale ideata da MizB (Should be Reading) nata per far sapere a voi lettori le mie letture appena concluse, quelle attuali e le prossime!!


 1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?


 

Continua l'audiolettura di HP 5, al momento sono alla nascita dell'ES (sono tutti alla  Testa di Porco al momento)



Finalmente ho concluso (almeno per ora) le richieste urgenti, questo significa che adesso lo continuo!


Sono a buon punto, vi faro sapere
 

2.What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?


Recensione QUI


Recensione QUI


Recensione QUI



Recensione QUI

Recensione QUI


Recensione QUI


Recensione QUI


Recensione online tra domani, venerdì e il weeke-nd, ma direi diretta domani <3

3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?



Una volta finite le corti, inizierò questa serie (la serie tv già vista, sto aspettando la stagione 2)


Ed eccoci alla fine del 165esimo WWW!  Voi cosa state leggendo? Cos'avete finito? Cosa leggerete? 


Alla prossima


Luce <3    

martedì 18 gennaio 2022

Cover reveal "Perfect Love", Simona La Corte

 


Buon pomeriggio, oggi partecipo al cover reveal del nuovo romanzo di Simona La Corte



TITOLO: Perfect Love

AUTRICE: Simona La Corte

GENERE: romanzo rosa contemporaneo

SERIE: autoconclusivo

EDITORE: self-publishing

PAGINE: 260

DATA DI PUBBLICAZIONE: 25 gennaio.

PREZZO: 0,99€ prezzo lancio, poi 1,99€.


Trama

Michael Harper è un uomo cinico e disilluso che ha scelto di vivere nella villa di un amico per

ritrovare se stesso, con il violino come unico compagno e le onde dell’oceano a scandire le giornate

solitarie. Ma l’arrivo di una ospite inattesa scombina l’equilibrio interiore che ha faticato a

conquistare.

Kelly Sharp ha accettato l’invito di Hanna a trascorrere un mese a Lagoon State Beach e qui

conosce Michael, con il quale è costretta a condividere l’appartamento per una serie fortuita di

circostanze.

L’immediata attrazione tra i due si trasforma in una dirompente passione, ma la clessidra del tempo

inizia il conto alla rovescia e la vacanza di Kelly giunge al termine.

Michael non è pronto a lasciarla andare; tuttavia, deve fare i conti con il passato, soprattutto se da

quest’ultimo si ripresenta la sua ex moglie.

Non appena la marea sembra essersi placata, il destino si diverte a giocare ancora con le loro vite,

trascinandoli alla deriva di un viaggio in cui l’amore da solo può non bastare.

Riusciranno, Kelly e Michael, a fronteggiare un’altra tempesta?


Estratto

 

Kelly ha un’espressione smarrita e anch’io non posso negare di sentirmi sconvolto da quanto

accaduto.

«Tutto ciò non ha senso» continua a rimproverarsi, chiudendo gli occhi per nascondere l’imbarazzo.

«Non sfuggire al mio sguardo, per favore» la sollecito.

Le scosto una ciocca di capelli dietro l’orecchio e lei posa di nuovo i suoi occhioni blu su di me, e

mi crogiolo per alcuni istanti sul suo bel viso, tracciando con lo sguardo i lineamenti delicati per

imprimerli nella memoria.

Non so cosa ne sarà di noi domani, non so neanche se dopo queste settimane a Lagoon State Beach

la rivedrò mai più, ma di una cosa sono sicuro: non dimenticherò mai la pace che sto sperimentando

in questo momento con lei tra le mie braccia.

All’improvviso, il senso di frustrazione e la rabbia che mi hanno assillato sembrano affievolirsi,

come la marea che si placa dopo la burrasca riducendo a poco a poco il suo moto ondoso.

La tempesta che infuriava dentro di me è stata sostituita dalla quiete, ma in fondo al cuore sento

agitarsi qualcos’altro che non so individuare.

Oppure è l’atmosfera in cui siamo avvolti a rendere questo instante tanto suggestivo?

La luna ci accarezza con i suoi raggi e il rumore del mare arrangia una melodia che si adatta al

battito dei nostri cuori… ed è così perfetto che mi domando se sia reale.


Note dell'autrice

 Anche se ambientato ai giorni nostri, ho scelto volutamente di non menzionare la pandemia

da covid-19.

 Sebbene non sia un romanzo propriamente erotico, sono presenti comunque delle scene di

sesso esplicite.

Recensione "I dissidenti", Elisabetta Tagliati

 


Autrice: Elisabetta Tagliati

Titolo: I dissidenti i libri dei ricordi del mondo

Prezzo: 5,99   e-book 2,99

Link d'acquisto: QUI


PM00000068548: Sono passate un paio di generazioni da quando

le nostre Città sono state chiuse, isolate da trattati che

garantissero la pace all’esterno e protette da leggi che

assicurassero una vita dignitosa a tutti i loro abitanti. Tutto

questo aveva un prezzo, ma non ci fu mai chiesto se eravamo

pronti a pagarlo: ci hanno traditi, ci hanno rubato il passato. E

perciò il futuro.

PF00015407662: C'è un solo modo di fare le cose. E io le faccio in un

altro. Ho un problema. Dicono.

Sono una ragazza speciale, che vede le cose in modo distorto. Una

categoria da proteggere. Devono proteggermi da me stessa, perché

i miei sensi non percepiscono la verità. La troppa bellezza li ha confusi.

Questa è la malattia di chi fa arte senza avere una mente

sufficientemente forte per sostenerla. Ci chiamano 'deviati'. Ma io

preferisco Dissidenti.

Per noi l'arte solleva domande, mondi, ipotesi lontane, emozioni, ... Ci

accompagna verso crocevia e diramazioni infinite. Questo è sbagliato.

Questa non è arte, è malattia. Dicono.

... possibile che in fondo al mio cuore senta che tutto questo è giusto?


Trama

Una società distopica governata dalla forza dell’Arte.
Un mondo dove il confine tra Artisti e Dei sembra irrilevante.
La Città assediata: una delle quattro storie di Borges. Città che delinea una società disumana governata dal una scienza sterile, rappresentata dal maestoso Algoritmo. Città che può rappresentare anche il mondo intimo di ognuno di noi, dove la scintilla rischia di spegnersi per il soffio della routine.
Questo mondo nasconde l’Equazione dell’Uomo dietro l’Arte, che viene furbamente asservita sostituendo il potere religioso e politico con Artisti, a capo dei quali vi è Madre: una trasfigurazione moderna di Cibele.
Il Popolo represso assiste meravigliato al melodioso canto di lei, che porta ricordi di un amore lontano che ormai ha assunto i contorni di una leggenda.
Qualcuno non è disposto ad accettare le regole di una società dominata da monitor: i Cittadini li chiamano deviati, ma loro preferiscono ‘Dissidenti’.
Al gruppo, capitanato dall’ultimo Guru rimasto, si unisce Liu, un’Artista condannata per la sua sete di Infinito. Insieme forse potranno sovvertire il destino della Città.
Il primo passo decretato da Liu è riappropriarsi della storia: nasce così il ‘Primo libro dei ricordi del mondo’.
Quell’Uomo che ha creato l’Arte può essere risvegliato?
La lotta contro una società malsana, vista e sentita dall’intimo di una cantante lirica.
L’intreccio di personaggi e punti di vista diversi, dove l’Arte – in particolare il canto - si trasforma in terapia, bellezza, spiritualità, relazione, benessere, amore, vita.


PM00000068548: Dobbiamo tutti sforzarci di ricordare, perché

gli uomini senza un passato non hanno neanche un futuro. Ci

illudono di essere liberi, ma ci hanno tolto il disturbo di scegliere.

Dicono di aver rimosso il pericolo di sbagliare, ma ci hanno privati

del vizio di imparare. E tante persone vivono felici per questo:

essi sono i Cittadini.

PF00015407662: Ero una bimba quando per la prima volta ho visto

Madre: è stata presentata su tutti gli schermi per festeggiare la

Prima Generazione delle Città. Aveva un abito verde e argento che

sembrava irradiare luce. Poi aprì la bocca... e restai senza fiato.

Ricordo che l’emozione mi fece salire le lacrime agli occhi: un

fenomeno che non avevo mai sperimentato prima.

Lei era Madre, nostra e della Città. Tra le sue braccia di amore tutti

i Cittadini erano protetti. Lei ci avrebbe per sempre ricoperti di gioia

e splendore.




Recensione


Oggi vi recensisco il romanzo breve "I dissidenti: i libri dei ricordi del mondo"; questo è un romanzo breve, dispotico, ma intenso, che insegna veramente tanto.

Da quando l'Arte ha valore o non lo ha? Chi lo decide? E' giusto che chi si definisce unico difenda questa convinzione? "I Dissidenti" stimola le persone a cambiare, a mettere in discussione se stessi e le proprie decisioni, che a volte è bene cambiare.



La mia valutazione

Alla prossima


Luce <3


PF00015407662: Era difficile per me riuscire a competere con i livelli

di bravura richiesti, ma ero determinata: questo era ciò che mi

rendeva davvero diversa agli occhi di tutti. Non avevo molti amici;

l’ambiente era molto competitivo e tanti ragazzi sparivano dal giorno

alla notte, gettati nel Conservatorio. Nessuno sapeva come

succedesse, nè il motivo, ma il soggetto era da subito calunniato e

deriso da tutti. E ben presto dimenticato.

Bastava una lezione po’ ambigua o un collega che dichiarasse di aver

sentito esprimere ‘strani pensieri’ per finire nel mirino. Eravamo lì per

studiare, dopotutto, non per pensare. L’arte, per sua definizione

ineffabile, si eseguiva: chi poteva avere l’ardire di capirla?

lunedì 17 gennaio 2022

Cover reveal "Marina: 11 anni di vita", Bertold VRANJA

 Buon pomeriggio; oggi vi faccio conoscere un nuovo romanzo



Autore: Bertold Vranja
Traduttore: Leonida Tanushi-Hoxhaj
Prezzo: 10,11
Link d'acquisto: QUI

Trama
L'ultima cosa che ricordo di questo mondo è stato un forte scoppio e un urlo, una chiamata di Maya: aau, un boato, e poi un dolore. Il cielo si stava sciogliendo su di me. Allora era tutto calmo. Maya stava ancora gridando: "Ci hai ucciso! Hai ucciso la mia bambina!" Con chi stava parlando? Forse all'autista.
"Marina...! Marina..!"
Ho gridato: "Maya, mamma...!" La mia voce non è uscita. Sembravano non sentirmi.
Ho sentito qualche goccia di pioggia sul mio viso, poi è diventata leggera. 
Non ho sentito dolore. Qualcuno mi ha teso la mano... Una mano di luce, il nostro viaggio era di notte, ma perché è diventato giorno? Sopra di noi un bel cielo con farfalle, uccelli, fiori e... Poi, allora, potevo vedere chiaramente tutto quello che stava succedendo ma non potevo più incontrarli. Il mio corpo, che non era più mio, giaceva da qualche parte. Ho sentito Maya urlare. "E la mamma?" ho pensato.

7 blog per 1 autore: Lisa Bilotti

 Buongiorno lettori e amanti delle serie tv! Come avevo preannunciato, da oggi comincia una nuova rubrica in collaborazione con altri 6 blog, di cui uno è quello di Federica, che gestisce Gliocchidellupo

ma in cosa consiste la rubrica, 7 blog per 1 autore?


Riapre una rubrica tanto amata e dedicata agli autori, da un'idea di Federica del Blog Gli Occhi del Lupo. In precedenza chiamata 4 blog per un autore e ora cresciuta in 7 blog per un autore. Ogni settimana ospiteremo un autore con il suo romanzo ed entreremo meglio in ciò che ha scritto. Ringraziamo tutti coloro che si sono affidati a questa iniziativa.
Blog che vi partecipano:
LUNEDÌ - Tutto sul romanzo - IO AMO I LIBRI E LE SERIE TV
MARTEDÌ - Ambientazione - IN COMPAGNIA DI UNA PENNA
MERCOLEDÌ - Cast Dream - TRE GATTE TRA I LIBRI
GIOVEDÌ - Un messaggio da scoprire - ANIMA DI CARTA
VENERDÌ - Un'immagine che racconta - LIBERA_MENTE
SABATO - Intervista all'autore - READING IS TRUE LOVE
DOMENICA - Intervista al personaggio - GLI OCCHI DEL LUPO

TUTTO SUL ROMANZO

COVER + TRAMA + ESTRATTI


Raccontaci come hai scelto la cover, chi l’ha realizzata e qualche info in più rispetto alla trama scelta (Allega un estratto card e la cover del romanzo)

COVER




La cover de Il Sangue della Veggente è stata realizzata dal reparto grafico della Dark Abyss Edizioni. Emanuela A. Imineo, la direttrice della casa editrice, ed io, non abbiamo avuto bisogno di molte parole per scambiare le nostre idee: lei mi ha proposto un’immagine di partenza, ed era esattamente ciò a cui stavo pensando.

Dopodiché la palla è passata a Consuelo, la grafica di riferimento della Dark Abyss. Ha fatto un lavoro perfetto, non avrei potuto desiderare di meglio: rappresenta precisamente il contenuto del libro. Ogni dettaglio racconta una storia e ha un riferimento nel testo: la tonalità di verde usata, che ricorda il mondo degli spiriti, il segno sotto l’occhio, la penna di corvo.

TRAMA

Il Sangue della Veggente narra le vicende del Popolo, una tribù primitiva e nomade costantemente in lotta per la sopravvivenza. Ma ci pensano gli Dei a guidarla: i Rathi e i Nyasthi tracciano i cammini degli uomini, parlano attraverso una Veggente e scelgono un Re o una Regina per guidarli.

Mord, nato con il Marchio degli Dei, si prepara da tutta la vita per diventare Guida del Popolo. Ma un segreto a lungo taciuto e una guerra alle porte cambiano tutto ciò in cui ha sempre creduto.

ESTRATTI

-         Gli occhi non le servivano. Aveva un altro tipo di Vista, era unica: vedeva al di là di quello che c’era.

-         Nessuno decideva il giorno della propria morte, nemmeno loro: erano i Rathi e i Nyasthi che stabilivano quando il tempo sulla Terra di un uomo era finito. Nel caso delle Guide, decidevano per quanto tempo sarebbero stati utili nel servirli.




SINOSSI

L’alba del mondo è appena sorta e uomini e Dei calpestano la stessa terra. Il Popolo sopravvive al buio e alla luce, che si alternano in lunghi periodi. Mord è il prescelto, la Guida alla quale gli Dei hanno donato il Marchio. Ma la sua autorità è messa in discussione quando viene alla luce un segreto taciuto troppo a lungo. Mentre il Popolo è diviso, la guerra incombe. Il Popolo non è solo. Il pericolo arriva dal mare, con navi imponenti e armi di ferro; uccidono, saccheggiano e razziano. La Veggente, colei che è in contatto con gli Dei, viene strappata dal villaggio. Così gli uomini si uniscono di nuovo e gli Dei rivendicano la loro potenza. Guerra, sangue, prodigi, ammonimenti. Il Popolo brama la rivalsa, cerca il castigo dell’invasore. Senza pietà, scoppia la battaglia fra il cielo e la terra.




domenica 16 gennaio 2022

Sissi - serie tv (recensione)

 Buongiorno, oggi vi parlo della nuova serie tv tedesca "Sissi", andata in onda su canale 5



Titolo originale: Sisi

Paese: Germania

Anno: 2021

Formato: serie tv

Genere: biografico, storico

Episodi: 6

Durata: 45 min (episodio)

Lingua originale: tedesco


Informazioni

Sissi (Sisi) è una serie televisiva evento tedesca composta da 6 puntate, diretta da Sven Bohse ed ha come protagonisti Dominique Devenport nel ruolo di Elisabetta d'Austria-Ungheria Sissi e Jannik Schümann nel ruolo di Franz Joseph. La serie è stata pubblicata in prima visione il 12 dicembre 2021 sulla piattaforma streaming RTL+ e in seguito anche trasmessa in televisione su RTL e su ORF il 28, il 29 e il 30 dicembre 2021 con un doppio episodio in tre prime serate.

In Italia la serie evento andrà in onda ogni martedì su Canale 5 dal 28 dicembre 2021 all'11 gennaio 2022 con due episodi in tre prime serate.




Trama

La serie racconta la storia della vita di Elisabetta d'Austria-Ungheria, chiamata Sissi, e si basa su fatti storici.

L'azione inizia negli anni dell'adolescenza della futura imperatrice. La giovane e spensierata principessa Elisabetta di Baviera si innamora di Francesco Giuseppe I d'Austria, che sposa. In seguito subisce alcuni colpi del destino, inclusa la perdita di due figli. È elogiata come la donna più bella d'Europa, ma si sente sempre più sola e rinchiusa alla corte imperiale di Vienna.



Recensione


Se avete visto i film con Romy Schnaider, DIMENTICATEVELI e non fate paragoni! Sarebbe INUTILE :D

La serie inizia con una Sissi  adolescente e sorella minore amante della natura e del vivere semplice, poi futura Imperatrice costretta ai rigidi codici di corte e all’ostilità della suocera la serie tv rinnnovata già per una seconda stagione, ha nel cast Dominique Devenport nei panni di Sissi e Jannik Schümann in quelli di Francesco Giuseppe.


Una scelta di cast ponderata a svecchiare e modernizzare due figure storiche altrimenti destinate ai ritratti ultra-romantici e propagandistici dell’epoca, uniti ed esaltati da una regia e una fotografia accurata e volutamente costruita per valorizzare fisionomie e profili perfetti, corpi filiformi e sguardo da cerbiatto. La Sissi di Bohse sembra infatti decisamente interessata ad un’estetica ottocentesca da costume drama di nuova generazione piuttosto che a una restituzione umana e psicologica; accuratissimo nella messinscena ma non altrettanto nello studio interiore della sua eroina, destinata ad una rappresentazione coerente con i documenti storici ma accennata nella sua sensibilità più sofferta.

Dai preparativi delle nozze ai rigidi

protocolli di corte, dai rapporti burrascosi con l’Ungheria ai diversi tentativi di attentato al coniuge da parte di ribelli, 
la serie sembra spesso rimanere in una superfice di incanto aggraziato, strizzando l’occhio a un pubblico ormai abituato alla passione erotica e ai moti sentimentali di principesse e futuri re, grazie a operazioni quali Bridgerton, la controversa Versailles o, in una versione più composta, The Crown. Il fascino dannato di Sissi qui si spegne in alcune sequenze focose e primi piani in controluce, laddove invece l’ossessione per la magrezza, le estenuanti cure dimagranti e le numerose nevrosi a seguito della morte della primogenita rimangono abbozzate e visibili in una misura raffinata che a lungo andare non soddisfa appieno lo spettatore più esigente, il quale spesso ha la sensazione che le intemperanze e i tormenti di Francesco Giuseppe siano (probabilmente) più interessanti di quelle dell’eroina principale.



Versione ibrida fra il controllo maestoso e malinconico della Sissi di Romy Schnaider, e quella più osé e patinata dei drammi in costume esplorati nelle piattaforme a pagamento, la Sissi di Dominique Devenport condivide lo stesso percorso della sua eroina tragica: troppo convenzionale per sperimentare i terreni del digitale, e a tratti, troppo incendiario per il pubblico trasversale della tv generalista.



La mia valutazione



sabato 15 gennaio 2022

Y... son 5!

 Buongiornoooooooo! Come state?? Non sono impazzita, sono solo euforica!! 

Perché diavolo sei euforica? Hai fumato? Ti sei bevuta qualcosa? No, no e ancora NO!

E allora perché diavolo urli?? Facile!

Oggi è il 15/1/2022! Grazie al cavolo, lo sappiamo! Quindi?

Quindi...



Ebbene sì, oggi sono 5 anni del blog, 5 anni che mi sopportate, mi supportate, mi scrivete in 10.000 per avere cover reveal, segnalazioni, recensioni.. Non so, volete altro?? :P

5 anni di blog, 5 anni di noi, di voi, 5 anni e ancora non vi libererete di me! Gne gne...

Ok la smetto e torno seria.. (forse)

Seriamente: in questi 5 anni mi siete stati vicino, ho avuto qualche riscontro negativo (ma sto parlando di qualche annetto fa...) ma nonostante tutto sono ancora qui, più forte e determinata che mai a trasmettere la mia passione per libri e serie tv, a condividerla con chi, come me, ama entrambe le cose.

Quindi: GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE di esserci SEMPRE! 

VI ADORO!