mercoledì 19 dicembre 2018

WWW... wednesday #57

Salve a tutti ragazzi e ben arrivati a metà settimana; come di consueto, essendo oggi mercoledì, vi illustro le mie attuali letture, quelle finite e quelle da iniziare.
Il WWW Wednesday, è una rubrica settimanale ideata da MizB (Should be Reading . nata per far sapere a voi lettori le mie letture appena concluse, quelle attuali e le prossime!!




1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?


A casa sono al terzo capitolo, appena iniziato, appena posso vi farò leggere cosa ne penso!



Ieri ho iniziato questo, di cui mi è stata chiesta lettura e recensione, ci vorrà un po' prima che riesca a concluderlo, ma vi farò sapere


Avevo iniziato anche questo, apppena lo finisco, giuro che avrete la recensione!

2.What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?



L'avevo detto... giovedì scorso vi ho pubblicato la recensione (QUI se l'avete persa)



Thriller psicologico che mi è piaciuto solo in parte (per capire perché QUI la recensione)


Sono riuscita a concludere anche il secondo capitolo su Daniel e Luce (recensione QUI)

3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?



Lo so, lo so, scusate ma sto dando la precedenza ad altro, appena finisco qualcosa lo inizio!

Ed eccoci alla fine del 57esimo WWW! E voi cosa state leggendo? Cosa avete finito e cosa leggerete?


Alla prossima

lunedì 17 dicembre 2018

Recensione serie "Fallen"; Lauren Kate

Autrice: Lauren Kate
Titolo: Torment
Prezzo: cartaceo 13,60 e-book 7,99

Link d'acquisto: QUI

Saga Fallen:
1)Fallen
2)Torment
3)Passion
3,5)Fallen in love
4)Rapture
4,5)Angels in the dark
5)Unforgiven



«A volte le cose belle entrano nella nostra vita così, dal nulla. Non sempre siamo in grado di capirle, ma dobbiamo riporre in loro la nostra fiducia. So che vuoi mettere in discussione ogni cosa, ma talvolta paga di più avere un po’ di fede.»




Trama
Quando Daniel apre le ali e si allontana nel cielo, Luce si sente smarrita. Rimarrà in un collegio della California per chissà quanto tempo, a mille miglia da casa, senza di lui. È questo il dolore più grande: perché lui è il suo amore da sempre, l'angelo caduto che dà un senso alla sua vita. Luce stenta a capire quello che succede. A lei, a loro, al mondo. Infuria una guerra tra potenze celesti e infernali, ombre minacciose la incalzano. E poi ci sono le insidie del cuore: l'incontro con un ragazzo dolce e incredibilmente normale...



Cam risalì sul camioncino, mandando fastidiosamente il motore su di giri. Ma prima di andarsene, abbassò il finestrino ed esclamò: «Prego.» Luce si voltò: «Per cosa?». Cam sorrise e premette l'acceleratore. «Per averti salvato la vita»



Recensione

Buongiorno e bentornati con la recensione del secondo capitolo della serie "Fallen"; nel volume precedente avevamo lasciato Cam e Daniel insieme, miracolo, direte voi! e invece si tratta solo di una tregua di 18 giorni per... lo capirete leggendo la serie, ma sappiate che c'entra anche Luce, la quale, nel frattempo, viene abbandonata da Daniel in una nuova scuola, per essere precisi la Shoreline, senza alcuna beata spiegazione.. Strano eh?? Ammetto che ho odiato Daniel per questi dannati silenzi prolungati, anche se secondo lui sono silenzi a fin di bene; Luce sta finalmente iniziando a farsi domande, a chiedersi se questa storia vale davvero la pena, soprattutto quando, a discapito di tutto, con gli amici, Miles (che in realtà vuole essere ben altro che un amico) e Shelby, che Luce conosce il giorno dopo essere arrivata a scuola.
Nella scuola in questione Luce impara parecchie cose, dalla scherma, al.. massì dai, passiamo pure attraverso un Annunziatore (quelle che lei chiamava Ombre, ora hanno il nome specifico di Annunziatori, ovvero cose che portano notizie del passato, ma non solo), per scoprire di più sulle sue vite passate.
Ed  è così che prima con Shelby finisce a vedere i suoi, ormai anziani, ex genitori ai quali però non si avvicina manco per sbaglio, mentre con Shelby e Miles finisce a Las Vegas dove conosce la sorella Vera; solo toccandola scopre i ricordi della sorella maggiore e cosa ha dovuto passare.
Questa Luce è dieci volte più matura della precedente (intendo quella di Fallen, pur essendo sempre lei), visto che si pone domande come: ma la storia con Daniel, vale davvero la pena? Vale davvero tutte le vite perse? Ed è durante il Ringraziamento, quando torna a casa per stare con i suoi e con la sua migliore amica Callie, che avviene la catastrofe, la battaglia di Daniel, Cam, Gabbe e tutti gli altri contro gli Esclusi, un gruppo di angeli caduti, che non stanno nè dalla parte di Lucifero (Inferno), nè da quella di Dio (Paradiso); una catastrofe che porta Miles a creare una Luce-specchio, per salvare quella vera, nascosta nel magazzino, quella che alla fine, a dispetto di tutti, Daniel incluso, ma per il suo bene, decide di fare ciò che è meglio per se stessa: andare incontro al proprio passato, per riuscire ad avere un futuro.


La mia valutazione
5

Alla prossima
Luce <3  




L'avrebbe trovata?
Senza il minimo dubbio.
L'avrebbe salvata?



Sempre

domenica 16 dicembre 2018

Recensione "Un piccolo favore", Darcey Bell

Autrice: Darcey Bell
Titolo: Un piccolo favore
Prezzo: cartaceo 18,41 e-book 7,99

Link d'acquisto: QUI











"Mia madre diceva sempre: tutti hanno dei segreti. Ecco perché non si riesce mai davvero a conoscere  qualcuno. O a fidarsi di qualcuno. Ecco perché non si riesce mai a conoscere davvero se stessi. A volte abbiamo segreti persino con noi stessi".




Trama
Tutto ha inizio con un piccolo favore tra madri. «Puoi passare tu a prendere Nicky?» chiede Emily alla sua migliore amica, Stephanie. E Stephanie, mamma di Miles, è felice di dare una mano, guidata dall'urgenza di essere utile, di sentirsi in qualche modo importante per gli altri. Quel giorno però Emily non torna a prendere suo figlio, e non risponderà alle telefonate, né ai messaggi. Stephanie, preoccupata, smarrita, si avvicina al marito della sua amica, Sean, gli sta accanto e si prende cura di lui e del bambino. E col passare dei giorni si innamora. Poi la notizia. Un corpo è stato ritrovato nelle acque del lago, e la polizia conferma: si tratta di Emily. Suicidio, il caso è chiuso. Ma è davvero così? Presto, Stephanie si renderà conto che niente è come sembra, e dietro l'amicizia, l'amore, o anche la semplicità di un piccolo favore, si nascondono invece una mente subdola e un disegno perverso e diabolico.Un piccolo favore è un thriller psicologico ad alto tasso adrenalinico, ricco di imprevisti e colpi di scena, denso di segreti e rivelazioni, che scivola tra amore e lealtà, morte e vendetta. Qui Darcey Bell ci presenta due figure femminili opposte, eppure per certi versi affini, di cui il lettore capirà presto di non potersi fidare.





"Resteresti a bocca aperta se sapessi quello che le persone sono capaci di fare".

Recensione

Premetto che normalmente non leggo thriller, a dirla tutta questo è il primo di questo genere che leggo; il motivo? Colpa del film, visto che la protagonista viene interpretata da Blake Lively, una delle attrici che adoro!
Un piccolo favore si presenta come una storia di tradimento e segreti nascosti che inizia con una domanda che da sola promette scintille; cosa fare quando la tua migliore amica scompare?
Questa è la domanda che Stephanie si trova ad affrontare quando Emily, la sua migliore amica, svanisce nel nulla senza lasciare traccia lasciando da lei il figlio Nicky. La donna entra subito nel panico pensando al peggio, ma nessuno sembra condividere la sua preoccupazione, neanche Sean, il marito di Emily. Poi però viene ritrovato un corpo e il Dna dimostra che è proprio quello della donna scomparsa. Ma niente è come sembra. 
Ammetto una cosa: Stephanie mi è stata sulle palle dall'inizio alla fine, sarà perché risulta paranoica fino allo sfinimento, non fa altro che parlare di sé e a un certo punto, scusate l'onestà: LA COSA VIENE A NOIA!
Stephanie dopo la "scomparsa" della sua "migliore amica", comincia a indagare per capire cosa abbia spinto Emily al suicidio, il che la porta a scoprire un sacco di segreti su Emily che neanche si immaginava (LEI, io avevo il sospetto che il corpo trovato NON FOSSE di Emily, ma di qualcun altro, magari.. ma perché vi sto a dire chi pensavo che fosse la morta??); manco a dirlo Stephanie finisce a letto col marito di Emily e poi arriva il giorno della telefonata interurbana; indovina indovinello: chi ci sarà mai dietro la telefonata??
Ed è così che veniamo a conoscenza dei segreti di Emily, pian piano si scopre la verità, a mio avviso pian piano sempre più OVVIA; ebbene sì, se la prima metà del romanzo sembra intrigante e gialla al punto giusto, nella metà rimanente è tutto FIN TROPPO SCONTATO, FINALE INCLUSO!
Se volete leggetelo, magari vi piace, ma a me, causa le troppe OVVIE BANALITA', non ha preso come speravo, chissà se sullo schermo verrà reso tutto meglio che sulla carta...

La mia valutazione
3/5


Alla prossima
Luce <3


"La verità trova sempre il modo di venire a galla"





sabato 15 dicembre 2018

Recensione Manga "Il giocattolo dei bambini", Miho Obana

Autore: Miho Obana 
Titolo: Il giocattolo dei bambini
Prezzo: cartaceo 27,74

Link d'acquisto: QUI
















Trama
Sana Kurata è una bambina che vive a Tokyo, frequenta la sesta elementare e svolge al contempo un lavoro di attrice in alcuni noti programmi televisivi. Nella classe di Sana, tuttavia, la vita scolastica è resa molto difficile sia alle studentesse che ai professori, a causa del gruppo di maschi che non rispettano le regole e deridono continuamente i professori, rendendo impossibile svolgere le normali lezioni. A capo della combriccola vi è Akito Hayama, un ragazzino freddo ed enigmatico, che non prende direttamente parte agli atti molesti dei suoi compagni, ma li dirige in quanto è il più rispettato dai maschi per il suo temperamento.La colossale divergenza di caratteri tra lei e Akito rende Sana intenzionata a porre fine al suo regno di terrore; scopre così che Akito tiene in pugno i professori grazie a un ricatto, e la ragazza riesce a capovolgere la situazione ricattando a sua volta Akito.Da quel momento in poi Sana e Akito diventano quasi amici, mentre il loro rapporto si trasforma pian piano in un qualcosa di più profondo. Insieme i due ragazzi affrontano molte situazioni difficili, come il rapporto che Akito ha con il padre e la sorella e l'incontro tra Sana e la sua madre biologica dal passato turbolento, facendosi sempre forza l'un l'altra.All'ingresso nelle scuole medie i due fanno la conoscenza di Fuka Matsui, una ragazza che somiglia sia caratterialmente che fisicamente a Sana, tanto che le due finiscono per diventare grandi amiche. Nel contempo però, Akito è frustrato dal fatto che Sana non si renda conto dei sentimenti che lui prova verso di lei, e la situazione peggiora sensibilmente quando lei, a causa delle riprese per un nuovo film, è costretta ad essere confinata in montagna per tre mesi, senza poter comunicare con Akito e i suoi amici. Quando poi si diffonde la falsa notizia che Sana si sia fidanzata ufficialmente con il suo collega attore e grande amico Naozumi Kamura, Akito accetta la proposta di Fuka di mettersi con lei.Al ritorno di Sana la falsa notizia viene smentita con decisione dalla ragazza, con grande sorpresa di tutti; intanto Sana è molto giù di corda per il fatto che Fuka e Akito si siano messi insieme, e decide di buttarsi a capofitto nel lavoro per non pensare a lui. La distanza da Sana fa tornare Akito il ragazzo freddo e violento di un tempo, tanto che viene coinvolto in una rissa e reagisce violentemente con il suo professore, colpendolo (anche se il professore aveva lui stesso colpito Akito per primo), gesto che gli costa una sospensione. Venuta a conoscenza della situazione, Sana si ricongiunge con Akito e riesce a farlo ritornare alla normalità.Tornati a scuola, Akito un giorno fa una strana conversazione con un ragazzo della sua classe, Nakao, che nonostante sia per lui praticamente uno sconosciuto, vorrebbe essere amico di Akito; come era da aspettarsi viene respinto un po' insensibilmente da Akito, e qualche giorno dopo si diffonde la notizia della scomparsa del ragazzo, che ha deciso di togliersi la vita ed è sparito senza lasciare tracce, a parte un diario rinvenuto da Akito nel proprio armadietto. Grazie a quello, Akito decide di trovare Nakao e, con l'appoggio di Sana, parte da solo alla ricerca. Poco prima di andare via, però, Akito si dichiara a lei, dicendole di aspettare per il suo ritorno.Nakao, tuttavia, sotto l'effetto di una crisi psicotica, è intenzionato a morire insieme ad Akito, motivo per cui gli ha fatto trovare il diario in modo che potesse capire la posizione del suo nascondiglio. Propone ad Akito di suicidarsi insieme a lui, ma Akito risponde che non si ucciderebbe mai, dato che sua madre ha dato la sua stessa vita nel partorirlo, e dice fermamente al ragazzo che se lo vuole morto dovrà ucciderlo con le proprie mani. Nakao pugnala perciò Akito al braccio, causandogli una ferita profonda, ma poi ritorna in sé e i due fanno ritorno a casa.Alla stazione ferroviaria tutti sono in attesa del loro ritorno, ma quando Akito e Nakao arrivano, il primo sviene a causa dell'emorragia profonda. Viene portato d'urgenza all'ospedale dove il suo cuore si ferma, e lui nella sua incoscienza riesce a incontrare per la prima volta sua madre, che gli intima di lottare per la propria vita. Akito così riesce a sopravvivere, ma la sua mano destra è irrimediabilmente paralizzata a causa della ferita. Quando è in ospedale riceve la visita di Fuka, che lo lascia poiché è consapevole dell'amore tra Akito e Sana.Dopodiché, la situazione tra Sana e Akito migliora e i due si mettono ufficialmente insieme. Tuttavia, l'improvvisa decisione da parte del padre di Akito di trasferirsi a Los Angeles con tutta la famiglia sconvolge profondamente i due ragazzi, che non vogliono separarsi. Sana, soprattutto, è talmente turbata che sviluppa una strana patologia, chiamata "malattia della bambola", che le impedisce qualsiasi espressione facciale nonostante lei non senta nulla di diverso e si veda normale allo specchio a causa di un'illusione della sua mente. Akito le sta accanto così come la madre adottiva di Sana e il suo manager Rei Sagami, grandissimo amico della ragazza.Siccome la situazione di Sana non migliora, Akito decide di assecondare il desiderio della ragazza e di organizzare una fuga con lei, in modo che possano stare insieme. Durante la fuga, Akito la mette di fronte alla verità riguardo alla sua malattia, che Sana ancora rifiuta di accettare, e riesce a farla guarire mostrandosi a piangere per la prima volta di fronte a lei.Dopo la guarigione di Sana i due fanno ritorno a casa, e vengono a conoscenza del motivo per il quale il padre di Akito vuole trasferirsi: ha infatti scoperto che a Los Angeles si trova lo studio di un famoso medico che potrebbe essere in grado di operare la mano di Akito e farla ritornare alla normale funzionalità. Sana allora insiste perché Akito parta, e i due si salutano promettendosi di restare insieme.Per oltre un anno i due continuano a mantenersi in contatto tramite telefono e fax, anche se pian piano le comunicazioni si affievoliscono a causa dei vari impegni di entrambi. Al ritorno di Akito in Giappone, Sana ha ormai messo un po' da parte la carriera di attrice e gestisce uno sportello d'ascolto radiofonico per ragazzi con problemi; Akito ha recuperato completamente la funzionalità della mano ed è diventato cintura nera di karate, sport da lui praticato, vincendo numerose competizioni. Sana e Akito si ricongiungono, e stanno ancora insieme tra i soliti piccoli litigi.Il manga si conclude con Sana che va ad un appuntamento con una ragazza dello sportello radiofonico che ha bisogno di incontrarla, accompagnata da Akito, Fuka e i suoi amici, lasciando a intendere che Sana in futuro continuerà a essere la persona premurosa e altruista, esattamente come lo è stata con Akito.




Recensione

Buongiorno, come state? Finalmente ho concluso il manga da cui è tratto il cartone animato Rossana, che scommetto conosciamo tutti; ma quanti di noi sapevano che era tratto dal manga intitolato Kodomo no omocha? Io all'inìzio no, poi la vita me lo fa conoscere, lo leggo, e.. Ma guarda un po'?? Come Sana, che però ci mette un bel po' a capirlo, per non parlare del SUO di tempo, mi innamoro PER L'ENNESIMA VOLTA DI ERIK! O dovrei chiamarlo Akito?? Questo è uno dei pochi manga che forse entra nel cuore di tutti, soprattutto perché la sua autrice è in grado di alternare momenti gioia a momenti di tristezza, rende i personaggi talmente REALI da spingere il lettore a chiedersi: ma sti due, insieme a tutti gli altri, siamo sicuri che siano solo PURA E SEMPLICE FANTASIA?? E' inutile che vi racconti la trama, chiunque abbia visto il cartone sa di cosa parliamo, vero?? Però voglio soffermarmi su Sana-Chan, la protagonista del manga e del cartone: Sana Chan è all'inizio una bambina delle elementari, poi una ragazza delle medie, che fin da subito lavora nel mondo dello spettacolo, alternandolo alla scuola, dove conosce Akito e tutti i suoi amici, tra cui anche Fuka; nel mondo dello spettacolo invece conosce Naozumi Kamura, collega e amico, che la aiuterà nel momento del bisogno, quando Akito le farà più male che bene, pur non volendolo; non sto dicendo che Akito fa lo stronzo e che Naozumi è quello che la salva, sto dicendo che come tutte le coppie di ragazzini, anche Akito e Sana passeranno momenti complicati, ma sarà soprattutto Sana a subire questi momenti complicati e sarà anche grazie a Naozumi se li supererà.
Nel manga vengono trattati temi delicati quali: l'adozione, la violenza e il suicidio, perchè, ebbene sì, ci sarà anche qualcuno che vorrà suicidarsi. Ammetto che l'ultimo volume, quello speciale, è quello che mi ha fatto venire molti più brividi di pura e semplicissima PAURA!
I personaggi apparentemente divertenti, come la madre di Sana, scelgono in alcuni momenti di indossare delle maschere, proprio per celare il più possibile le proprie preoccupazioni e insicurezze o per trasmettere positività agli altri. In Kodocha uno dei messaggi più forti è proprio questo: sorridi alla vita e preoccupati dei problemi quando sarà il momento di farlo, è inutile entrare prima nel pallone. Lo stesso fa la protagonista. Solo molto più avanti infatti il lettore apprenderà che Sana non è solo quello che sembra, che la sua vita per come l’abbiamo conosciuta non è stata così casuale. Il tutto, la sua scelta di essere una idol ad esempio, ha fatto parte di un progetto più grande, ovvero ritrovare la sua vera madre biologica. Questa è una cosa che generalmente in un’opera non accade: il lettore infatti è abituato a conoscere il protagonista alla perfezione perché lo vede muoversi dall’inizio, senza preoccuparsi troppo del suo passato (che semmai viene raccontato quando la trama lo richiede). In Kodocha invece abbiamo una protagonista che insieme al suo backgrond ha nascosto grandi emozioni al lettore, il quale si ritrova poi spiazzato. Akito prima di incontrare Sana è quel personaggio con pochissima voglia di vivere, che viene disprezzato dalla famiglia (almeno è quel che sembra apparentemente, ma si scoprirà che ci sono motivi ben più profondi, nel comportamento della famiglia, nei confronti di Akito).
Mi fermo qui, chi di voi ha letto il manga capirà ciò che ho scritto finora, chi non l'ha fatto.. Ma mi spiegate cosa vi trattiene?? Datevi una mossa e non ve ne pentirete!



La mia valutazione

Alla prossima
Luce <3








venerdì 14 dicembre 2018

Sotto l'albero di Natale 2018

Buon pomeriggio cari lettori, 
oggi vi propongo una nuova iniziativa, organizzata dall'ammistratrice del blog Il salotto del Gatto Libraio. Venite con me a scoprire in cosa consiste:  Sotto l'albero di Natale.


Di cosa si tratta?
SI TRAT
SOTTO L'ALBERO DI NATALE prende spunto dall'iniziativa di Elf Christmas Wishlist, che consiste nel creare una lista di 10 desideri che gli elfi (cioè VOI che aderite all'iniziativa) si sforzano di realizzare. Ognuno di noi nel suo piccolo può rendere felice un'altra persona, a volte basta poco: una parola, un sorriso, un disegno quindi perchè non esaudire qualche desiderio di chi condivide la nostra stessa passione come quella dei libri?


Come partecipare
R
  • Se siete blogger, aprite un post nel vostro blog e dopo aver spiegato di cosa si tratta (in modo che chiunque legga sappia di cosa si parla) fate la Vostra lista di 10 desideri.
  • Una volta deciso di partecipare create la vostra lista e lasciate il link tra i commenti del Blog, così che tutti possano averla sott'occhio e vedere quali desideri realizzare.
  • Se siete lettori invece, potete lasciare direttamente la vostra lista nei commenti.
  • ATTENZIONE: non è obbligatorio realizzare i desideri. Lo scopo di questa iniziativa è regalare sorrisi e questo può essere fatto anche solo con un commento gentile.
My Wish List

1) Libri, libri, libri, più libri ho, meglio sto e più recensioni posso fare! :D

2) Gadget, di qualsiasi tipo, ma ammetto che ultimamente vorrei la giacca dei Serphents, se non fosse che costa una marea di euro... sì, sono fissata con la serie tv Riverdale :P

3) Biglietti per Buenos Aires, qualcuno me ne regala??? Voglio andarci da anni ma i miei col cacchio che mi ci portano.. 

4) Semplici bigliettini d'auguri

5) Sapete che ho iniziato da poco ad avventurarmi nel mondo dei manga e dei fumetti, inizando da Piccoli Problemi di Cuore, passando ahimè, per Mila e Shiro, e adesso sto finendo Rossana, poi mi dedicherò a Sailor Moon.. Ma mi piacciono tanto e vorrei trovare anche altri manga e/o fumetti quest'anno!

6) Riuscite ad aumentare ancora un po'?? Vorrei arrivare a 1000  follower e manca poco, ma se arrivate anche oltre per me sarebbe perfetto! :P

7) Dvd, più precisamente di: TVD, TO, Dowton Abbey e il film Tutti Insieme Appassionatamente che mi piace da morire

8) Ciccolata calda se ne può avere?? Vi ricordo che inizia il freddo polare qua e quindi il tempo di scaldarci con tisane, tè e ciccolata!

9) Ebook di autori che non ho ancora letto?? Prediligo il fantasy, ma a dirla tutta leggo tutto!

10) La parabatai già ce l'ho, ma incontrare qualcuno di voi dal vivo mi sa che non sarebbe male, voi che ne dite??


Questi sono i miei desideri alquanto variabili, avete voglia di farmi scoprire i vostri??

Luce <3

giovedì 13 dicembre 2018

Segnalazione "Serie Omega", Licia Oliviero

Buongiorno a tutti e bentornati con una nuova segnalazione


Autrice: Licia Oliviero
Titolo: Omega: La fine è solo il principio
Serie: Omega #1Autore: Licia Oliviero
Genere: Urban fantasy
Editore: StreetLib Self-publishing
Pagine: 556
Formato: ePub, mobi, cartaceo
Prezzo ebook: 3,99€
ISBN ebook: 9788829552597
Prezzo cartaceo: 21,99€ (con il 15% di sconto su Mondadori e IBS)
ISBN cartaceo: 9788829559916
Data di pubblicazione: 6 dicembre 2018






Trama
La normalità è un concetto relativo. Per Meg è assolutamente normale avventurarsi durante la notte in luoghi poco raccomandabili per dare la caccia a vampiri, zombie o fantasmi: è routine, ordinaria amministrazione, un po’ come assistere ai battibecchi tra le sue due amiche e compagne di caccia, Charlinne e Suzanne.
Persino i terribili incubi sempre più ricorrenti e che la perseguitano fanno parte della sua normalità.
D’improvviso, però, gli avvenimenti soprannaturali sembrano moltiplicarsi, il passato che Meg tenta tenacemente di seppellire riemerge e sulla Terra iniziano a comparire fin troppi demoni che invece dovrebbero essere relegati negli Inferi.
E un demone in particolare sembra essere fin troppo interessato a lei. Perché? Possibile che tutto – anche ciò che non sembra – sia collegato a lei? E perché l’intero Inferno sembra darle la caccia? Quanto sono forti le catene che la legano a un destino che lei non desidera? Sarà possibile spezzarle, oppure tutto, ogni lotta, ogni decisione, condurrà alla stessa inevitabile fine?



Estratto:
Meg si voltò verso il suo obiettivo, ma il demone era sparito. Volatilizzato.
«Sai, le persone normali non girano con così tante armi e se vedono qualcosa di così violento solitamente scappano.»
Meg trasalì e si voltò con il cuore in gola, sentendo la sua voce provenire da dietro di sé. «E tu non sai che solo i vigliacchi attaccano alle spalle?» replicò invece di andare all’assalto, ponendo però l’arma tra di loro.
Lui fece una smorfia nel tentativo mal riuscito di mascherare un sorriso. «Considerando che tra noi due sono io quello che si è ritrovato con un buco nello stomaco, direi che è lecito essere prudenti. E poi sono disarmato.»
Meg fece saettare lo sguardo verso il suo addome esposto, visto che la maglietta gliel’aveva lacerata lei, ma non c’era nessun segno di ferita. Se non fosse stato per il sangue che gli imbrattava i vestiti avrebbe pensato di averlo mancato.
«Vedi qualcosa di tuo gradimento?» le domandò con un sorriso appena un po’ malizioso.
Meg intuì di essere arrossita, combattuta tra imbarazzo e ira. Scelse la seconda e tentando di colpirlo con la lama lo redarguì: «Non so come vanno le cose dalle tue parti, ma sappi che non puoi cercare di uccidere una ragazza e allo stesso tempo flirtare con lei!»

«Qui l’unica che sta tentando di uccidermi sei tu! E ripetutamente anche!» ribatté lui, schivando i suoi attacchi.


Dove acquistarlo: Nei maggiori store online tra cui:




L'autrice:
Licia Oliviero è nata a Torre del Greco nel 1995. Nel 2018 si è laureata in Lettere Moderne con una tesi sul genere fantastico in Pirandello e si è iscritta alla facoltà di Filologia Moderna.
Ha da sempre una fervida immaginazione e una predilezione per tutto ciò che appartiene al mondo della fantasia. Considera la lettura un bisogno primario, adora perdersi nei mondi di carta e inchiostro.
Lamore per la scrittura deriva direttamente da queste passioni, scrivere è stato inizialmente il mezzo per dare sfogo alla fantasia, mentre adesso è una necessità, capace di rapirla anche per giornate intere.
Il suo esordio letterario è stato "La Principessa degli Elfi", seguito dagli altri due volumi della trilogia fantasy: "La Principessa degli Elfi - La Rivolta" e "La Principessa degli Elfi - La Maledizione".
La sua ultima pubblicazione, "Omega: La fine è solo il principio", è l'inizio di una nuova saga urban fantasy.

Link utili:                                       



Per concludere vi lascio le card dei personaggi:

Andris:














Bryan:



Charlinne:



Marcos:


Meg:




Suzanne: 






Quanti non vedono l'ora di leggerlo? Sempre se non l'avete già fatto!

A presto con la recensione

Luce <3

mercoledì 12 dicembre 2018

WWW... wednesday #56

Salve a tutti ragazzi e ben arrivati a metà settimana; come di consueto, essendo oggi mercoledì, vi illustro le mie attuali letture, quelle finite e quelle da iniziare.
Il WWW Wednesday, è una rubrica settimanale ideata da MizB (Should be Reading . nata per far sapere a voi lettori le mie letture appena concluse, quelle attuali e le prossime!!


1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?

Sono ancora alle prese con questo, ci metterò un po' a concluderlo


Prima volta che leggo un thriller e la colpa è tutta di Blake Lively, protagonista del film tratto proprio da questo romanzo; sono a un buon punto, appena possibile avrete la recensione

2.What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?



Questo l'ho finito la settimana scorsa, come sempre c'è qualcosa di vero e qualcosa di inventato, ma nel complesso non è male! (recensione QUI)




Il manga di Rossana invece l'ho finito oggi, la recensione sarà online domani


3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?



Ebbene sì, finalmente mi dedicherò a questa trilogia!

Ed eccoci alla fine del 56esimo WWW! E voi cosa state leggendo? Cosa avete finito e cosa leggerete?


Alla prossima

Luce <3