domenica 3 gennaio 2021

Bridgerton - serie tv - Netflix (recensione)

 Buongiorno e bentornati sul blog con la recensione della nuova serie Netflix "Bridgerton"



Titolo: Bridgerton

Paese: Regno Unito, Stati Uniti d'America

Anno: 2020- in produzione

Formato: serie tv

Genere: drammatico, sentimentale, in costume

Stagioni: 1

Episodi: 8

Lingua originale: inglese


Informazioni

Bridgerton è una serie televisiva statunitense creata da Chris Van Dusen e prodotta da Shonda Rhimes, sulla base dei romanzi bestseller di Julia Quinn, ambientati nel mondo competitivo dell'alta società londinese nell'Età della Reggenza (Regency era). La serie debutterà il 25 dicembre 2020 su Netflix.



Trama

Bridgerton è ambientato in Inghilterra nel 1800. Protagonista è Daphne Bridgerton, la primogenita di una delle famiglie più ricche e importanti del paese. La ragazza è in età da marito e tra un ballo e l’altro spera di trovare il grande amore. A corte intanto arriva il duca Hastings: non ha nessuna intenzione di sposarsi (la ragione viene svelata nel corso delle puntate da un grosso colpo di scena) e sembra indifferente perfino al fascino di Daphne. Il loro primo incontro è all’insegna della reciproca antipatia. I due però si trovano a stringere una singolare alleanza… Sullo sfondo Lady Whistledown, una misteriosa donna che firma un giornaletto segreto con tutti gli scandali e pettegolezzi dell’epoca.



Recensione


Buongiorno e bentornati con la recensione della nuova serie Netflix "Bridgerton", diretta da Shonda Rhimes, nome che non dovrebbe giungervi nuovo, se avete visto Grey's Anatomy ;D

Che succede quando Gossip Girl incontra Jane Austen e un po' di Dowton Abbye? : ecco cosa succede, nascono i Bridgerton!

Questa prima stagione si basa sul primo di 8 romanzi: Il duca e io, che vede protagonisti Daphne Bridgerton (eccovi spiegato il nome) e Simon Basset, duca di Hastings; Daphne è la prima a fare il debutto in società e quindi è pronta a sposarsi e come tutte le ragazze sogna il grande amore; quanto al signor duca, non ci pensa neanche lontanamente a sposarsi (il perché lo scoprirete in un grosso colpo di scena, nel corso della stagione).


Ed è così che i due giungono ad un accordo: fingere di corteggiarsi, lui per togliere di mezzo le madri assillanti, che gli vogliono accaparrare le figlie, lei per attirare più corteggiatori possibili; tutto questo, ovviamente attira sia l'attenzione della regina, che quella della misteriosa Lady Whistledown,  che firma un giornaletto segreto con tutti gli scandali e pettegolezzi dell’epoca. 

Il piano sembra perfetto, ma c'è solo da sperare che non venga rovinato dai sentimenti che provano una per l'altro; i due protagonisti sono affiancati dai fratelli e sorelle di Daphne, le cui storyline verranno approfondite nelle prossime stagioni, e dalla famiglia Featherington, di cui fa parte anche Penelope, da sempre innamorata di Colin Bridgerton e dall'arrivo di Marina Thompson, lontana parente del padre delle ragazze Featherington.

Punto forte della serie, appunto le figure femminili, a partire da Daphne stessa, costretta a mettere da parte il suo sogno di sposarsi per amore, per mantenere alte le aspettative della società; Eloise che vorrebbe realizzare i suoi sogni, ma è consapevole di non poterlo fare; Marina Thompson invece è costretta a prendere decisioni difficili per riuscire a vivere una vita dignitosa.


I maschi in questa serie, e non neghiamolo, perché sarebbe inutile, vengono ampiamente messi in ombra dalle donne; che altro posso dirvi? Se avete letto i libri da cui è tratta e avete aspettative alte, forse è meglio lasciar perdere; se invece non li avete letti, ma volete darle una possibilità fatelo! E' una vera ventata d'aria fresca sta serie.


La mia valutazione


Alla prossima

Luce <3



2 commenti:

  1. La sto guardando e mi sta piacendo tantissimo

    RispondiElimina
  2. Bella recensione. Io l'ho adorata! Speriamo che il seguito ci sia presto :D

    RispondiElimina