lunedì 18 marzo 2019

Recensione "Non chiamarmi amore", Patriza Benetti

Autrice: Patriza Benetti
Titolo: Non chiamarmi amore
Prezzo: e-book 3,99

Link d'acquisto: QUI









I ragazzini erano arrivati nel suo cortile. Camminavano
in punta di piedi. L’orto era colmo di pomodori, rucola,
radicchi e rapanelli.



Trama
Beatrice cresce la figlia da sola. Marco torna dopo sette anni con la pretesa di riprendere i contatti con Lorena e l’ex convivente. Beatrice però si è rifatta da poco una vita con Lorenzo, un vedovo dal passato oscuro. Un terzo uomo è innamorato di Beatrice. Madre e figlia sono vittime di un nemico segreto. Un giorno Lorena viene rapita. La madre farà tutto ciò che è in suo potere per scoprire chi tiene prigioniera la figlia adolescente.




Contemplando il cielo, una notte sussurrò: “Vorrei che
quella fosse la nostra stella.”
“Sì. È la più brillante, la più bella”, rispose Marco
sorridendo.
Erano soli, stesi sull’erba a fissare la notte, con la
dolcezza del primo bacio sulle labbra.



Recensione


Buongiorno a tutti e bentornati sul blog con una nuova recensione; oggi vi parlo di "Non chiamarmi amore", di Patrizia Benetti autrice emergente, che è riuscita a conquistarmi con questa storia. 
E' un romanzo giallo, con del mistero ad avvolgere le nostre protagoniste; Beatrice, madre single, si ritrova a crescere la figlia Lorena da sola, perché il compagno di una vita, Marco, è un irresponsabile, capace solo di scappare e avere qualche avventura. Beatrice si rifà una vita con la figlia e al fianco Lorenzo, vedovo, ma con un passato oscuro alle spalle di cui non ha parlato neanche con la moglie, di cui pian piano si era innamorato. Un giallo pieno di suspance che tiene il lettore incollato alle pagine, fino all'ultimo respiro, quando Lorena viene rapita; da chi? Cosa succederà dopo? Scordatevelo, non ve lo dirò, se volete le risposte dovrete leggere questo breve, ma intenso romanzo; Patrizia mi ha catturata sin dalle prime pagine e non sono riuscita a fare a meno di leggerlo tutto in un giorno (terminato mercoledì :D ).
Romanzo adatto a chi ama i gialli e ha voglia di staccare anche solo per un attimo dalla routine quotidiana.




La mia valutazione
5


Alla prossima
Luce <3





Quella dolce
creatura lo aveva indotto a cercare un’occupazione. Nel
giro di un anno però cambiò lavoro per ben tre volte.
Nulla faceva al caso suo. Accampò scuse, si arrampicò sugli
specchi, ma la sua compagna, profondamente delusa, era
stanca di lui.
“Come si può essere così insensibili?” ripeteva Beatrice.
La loro bimba era la luce dei suoi occhi, l’amore più
grande. Per lei avrebbe dato la vita.

domenica 17 marzo 2019

Segnalazione racconto "L'ultima chance", Ilaria Vecchietti

Buongiorno a tutti e bentornati sul blog con una nuova segnalazione



TITOLO: L’ultima chance…
AUTORE: Ilaria Vecchietti
EDITORE: Self publishing con Amazon
DATA DI PUBBLICAZIONE: 13 marzo 2019
GENERE: Racconto narrativa generale / Contemporaneo / Romance / Fantascienza Apocalittica
PREZZO CARTACEO: 5,00€
PREZZO EBOOK: 0,99€
NUMERO DI PAGINE: 88









SINOSSI: Avete mai vissuto un amore impossibile? E nonostante questa consapevolezza gli siete stati sempre vicino, soffrendo in silenzio?
A Irene è successo, eppure sono stati gli anni più belli della sua vita.
Ora è riuscita a tornare a casa, tutto solamente per rivedere il suo unico grande amore.



Un'unica persona avrebbe avuto il potere di impedire la mia partenza. Per lui avrei rinunciato al mio sogno...
se solo me lo avesse chiesto, ma non fu così. Fausto mi aveva sconvolto la vita.



BIOGRAFIA: Ilaria Vecchietti è nata il 19 Agosto 1988 in provincia di Vercelli, nella bella Valsesia, una lunga vallata percorsa dal fiume Sesia fino ai piedi del Monte Rosa.
Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale, Laurea in Scienze dell’Amministrazione e Consulenza del Lavoro con una tesi in Diritto Penale del Lavoro.
Grazie a sua mamma è cresciuta in mezzo ai libri. Fin da piccola, quando le raccontava le fiabe, ha fatto in modo che si appassionasse alla lettura.
Legge diversi generi, ma il suo preferito è il fantasy, in tutte le sue sfumature.
Ha scoperto per caso che le piace anche scrivere, e da quando l’ha scoperto non si è più fermata nell’inventare storie e avventure.
Il suo romanzo d’esordio è L’Imperatrice della Tredicesima Terra (2016), edito Aletti Editori.
Si tratta di un fantasy autoconclusivo dove la protagonista, oltre salvare il suo mondo, deve ritrovare se stessa.
Da giugno 2016 ha aperto un blog letterario dal nome Buona lettura, dove pubblica principalmente recensioni dei libri che legge, ma non solo, segnala le nuove uscite (sia da parte di case editrici e sia di autori esordienti autopubblicati) e anche eventi librosi o interviste.
Il 24 luglio 2017 in collaborazione con Claudia Piano (autrice di molti romanzi, fra cui spicca Armonia Saga) e altri autori, ha pubblicato una raccolta di racconti fantasy facente parte del mondo di Armonia Saga, dal titolo Un giorno ad Armonia, (il suo racconto si intitola: La Sinfonia Incatenante).
Il racconto prende in prestito i personaggi inventati da Claudia e li porta in un mondo nuovo.
A novembre 2017 pubblica tramite Amazon il secondo romanzo fantasy: L’Isola dei Demoni.
Un'altra storia autoconclusiva dove le vite di vari personaggi si intrecciano e, superando il loro passato, dovranno salvare la loro terra.
Il 21 luglio 2018, sempre in collaborazione con Claudia Piano, esce la seconda raccolta di racconti fantasy Un giorno ad Armonia – Vol. 2 (il suo racconto si intitola: La Valle del Tempo Perduto).
Prendendo ancora in prestito i personaggi della saga di Armonia, Ilaria li coinvolge in una ricerca miracolosa per salvare il mondo della Musicomagia.
L’ultima chance… è il primo racconto di Ilaria che si discosta totalmente dal genere fantasy da lei prediletto e si avvicina al romance, sotto forma prevalente di un lungo monologo della protagonista, anche se il finale appartiene alla fantascienza apocalittica. Il tema principale rimane in ogni caso l’amore che vince su ogni cosa.

CONTATTI:
Indirizzo blog Buona lettura:
          Pagina Facebook Buona lettura:
          Account Twitter Buona_lettura:
          Account Instagram buona_lettura88:
          Account Bloglovin' Buona lettura:
          Account Goodreads Ilaria Vecchietti:
          Account LinkedIn Ilaria Vecchietti:
          Email: ila.vecchietti@gmail.com





Poi a luglio è successo. Complice l'alcool, una sera afosa mi baciò. Furono due baci che mi sembrarono eterni e bellissimi. Vidi le stelle, la luna, il sole, il firmamento intero.
Le sue mani che mi stringevano e accarezzavano la schiena.


Non so voi, ma io sono incuriosita parecchio da sto racconto! Non vedo l'ora di leggerlo e farvi sapere cosa ne penso!

A presto 
Luce <3




La scena che stavo osservando mi emozionò come un film drammatico.
Avrei voluto tanto che quello fosse un semplice pomeriggio tra noi due, soli e innamorati.

sabato 16 marzo 2019

Recensione saga "I Guardiani", Elisa Artemide

Autrice: Elisa Artemide
Titolo: Schiava di un angelo (saga I Guardiani #1)
Prezzo: 2,99

Link d'acquisto: QUI


Saga I Guardiani:
1)Schiava di un angelo
2)Schiavo per amore
3)Schiava del desiderio
4)Schiavo della passione









Ti voglio come non ho mai voluto nient'altro nella vita.
Sei il mio unico pensiero, il mio unico sogno




Trama
Cinquant’anni fa, gli uomini erano sull’orlo dell’estinzione a causa delle loro guerre e per evitare che distruggessero la Terra, La Grande Madre decise di far intervenire i suoi angeli e ridurre l’umanità in schiavitù.
Xander è il migliore tra gli angeli e ha una sola missione: deve uccidere un uomo.
Non ha previsto però che nel suo cammino si sarebbe imbattuto in Viola.
Viola è un’umana e quindi una schiava da quando è nata.
Può un angelo innamorarsi di una schiava?


«Devi portarla via Maximus! Se lui scopre che abbiamo avuto una figlia, vi ucciderà entrambi.»
L’appello accorato della donna toccò le corde più profonde del suo cuore.
Quanto la amava!


Recensione

Buongiorno a tutti e bentornati sul blog con la recensione del primo volume della saga "I Guardiani" di Elisa Artemide; avevo iniziato questo romanzo convinta di trovarmi di fronte una storia coi fiocchi e invece? Invece mi trovo la solita storia di lui che viene cambiato da lei! Come mai c'è sempre la solita pappa pronta, trita e ritrita dico io?? Sì, per carità, qualche differenza dal solito c'è, ed è il fatto che lui è un angelo, uno dei più importanti al servizio di Zeus, e lei?? Guarda, guarda un po' che strano.. UN'UMANA! O ALMENO NE SIAMO CONVINTI COME LEI, FINO A META' DEL ROMANZO.. Vi suona famigliare questa situazione???  A me sì e parecchio... Quindi forse, qualcosa di diverso dal solito NON C'E.. perché la storia di lui che viene cambiato da lei, lei che non è ciò che sembra e non sa niente fino quasi alla fine, l'ho già letta; Maximus il padre di Viola, si innamora di qualcuno più in alto di lui, nasce Viola, e la guerra comincia; Xander, che come ho detto è un angelo al servizio di Zeus deve uccidere il padre di Viola, senza sapere il perché, ma quando la incontra le cose cambiano per entrambi e pian piano saltano fuori mille verità celate.
Il finale non dico che si capisce già da subito, ma poco ci manca; a questo punto mi chiedo: chi diavolo mi ha fatto decidere di leggere sto libro?? Bah, adesso la smetto, fossi in voi lascerei perdere questa tetralogia e leggerei altro.


La mia valutazione
1/5


Alla prossima
Luce <3





Il sangue è dappertutto. Sulle mie mani, sui mie vestiti, tingendo di un rosso carminio il bianco delle mie ali. Attorno a me, i corpi dei miei compagni giacciono insieme a quelli dei Cacciatori di Anime.
Sono l’unico sopravvissuto.
Sono solo.
Solo


venerdì 15 marzo 2019

5 cose che... #44 - 5 serie tv preferite, vecchie e concluse

Buongiorno e bentornati con la rubrica 5 cose che,  Rubrica a cadenza settimanale ideata dal blog Twins Books Lovers con protagonisti i libri (ma non solo...)



E' un po' che non pubblico questa rubrica e me ne scuso, ma i precedenti argomenti non sapevo che diavolo mettere.. ma sta volta il tema è interessante e ci sono!



1) In cima alla lista c'è LEI, che tra parentesi devo continuare (sono ancora alla prima stagione :D ); sono lenta, lo so, ma voglio godermela come si deve (e appena possibile arriverà la mia recensione)






2) Al secondo posto: REVENGE! Recuperata pian piano in estate, dire che l'ho adorata è un eufemismo; VENDETTA ALLO STATO PURO, UN CAST ECCEZIONALE!













3)OUAT: Serie STUPENDA, 7 stagioni, e molti di voi diranno che le ultime non fossero un granché, ma l'ho adorata! Le nostre storie preferite, rivisitate nel mondo reale; TOP!















4) al penultimo posto TVD; saga sui vampiri, streghe, lupi mannari e chi più ne ha, più ne metta; anche qui CAST SPETTACOLARE!












5)Ironia della sorte, o forse no, all'ultimo posto lo spin-off di TVD; mi è piaciuto parecchio e resterà sempre nel mio cuore!













E quali sono le vostre 5 serie tv preferite, vecchie e concluse??

Alla prossima
Luce <3

giovedì 14 marzo 2019

Recensione "Corpo Vitreo", Valerio Dalla Ragione

Autore: Valerio Dalla Ragione
Titolo: Corpo Vitreo
Prezzo: e-book 2,99

Link d'acquisto: QUI









E il Globo rimaneva lì, sotto la pioggia. Muto e indecifrato.
Una domanda irrisposta. C’è una piccola lanterna in cima al
polo nord, e non funziona.



Trama
Capitale del regno danese. Stato sociale, biciclette, automobili elettriche – e qualcosa mi dice che non sono sobrio. Nemmeno lo è il ricercato che sta guidando questa macchina rubata, ma non ha molta importanza: non so se siano milioni di occhi nascosti, o forse il mio semplice timore di essere osservato. Qualcuno mi parla di nuove religioni nei cantieri della metro, di intelligenze artificiali e polizia violenta sulle nostre tracce, ma a pensarci un attimo è poco o niente, nell’assurdo di questa notte di cui non riesco ancora a immaginare la fine.





La scimmia immerge le dita argillose in una pozza d’acqua
piovana per trovare un po’ di sollievo. Le sue sorelle la
imitano. Ancora non lo sanno, ma hanno fatto la scelta giusta.


Recensione

Buongiorno e bentornati sul blog con la recensione di un romanzo cortissimo (pagine 93); Valerio Dalla Ragione è  un autore emergente, che con queste pochissime pagine riesce a entrare nel cuore del lettore, descrivendo l'assurdo in maniera lineare e concreta. Temevo di trovarmi di fronte a un libro di Filosofia (e quel poco che ho fatto alle superiori mi era bastato sinceramente :D ) e invece no; mi sono ritrovata a riflettere sul modo di vedere le cose e devo dire che mi ha fatto bene.
Libro semplice, lineare, scorrevole, che fa riflettere e vuoi scoprire subito ciò che succede. Può risultare forse un po' confusionario, ma va letto con calma e senza fretta.



La mia valutazione

5



Alla prossima
Luce <3





Il Globo non ruota. L’impalcatura scheletrica che tiene in

piedi il telo è messa in rilievo da folate alterne di vento,
incanalate dall’incrocio fra Vesterbrogade e l’Andersens

Boulevard.

mercoledì 13 marzo 2019

WWW...wednesday #65

Salve a tutti ragazzi e ben arrivati a metà settimana; come di consueto, essendo oggi mercoledì, vi illustro le mie attuali letture, quelle finite e quelle da iniziare.
Il WWW Wednesday, è una rubrica settimanale ideata da MizB (Should be Reading . nata per far sapere a voi lettori le mie letture appena concluse, quelle attuali e le prossime!!




1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?


A casa ho iniziato (o meglio ricominciato, avendolo già letto tempo fa) Il Signore degli Anelli, che ho in UNICO VOLUME; come mai questo ripasso? Semplice: SARA' IL TEMA DEL CAMPO DI GRUPPO SCOUT di quest'estate!


Terzo libro che mi era stato chiesto, iniziato ieri; questo è decisamente più interessante dei due che ho letto prima :D

2.What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?



Finito qualche settimana fa, ma avendo fatto qualche pausa dal www, non vi ho messo prima il link : D (recensione QUI)


Preso in biblioteca giorni fa, visto che ormai ho quasi finito il corso, era ora iniziassi qualcosa in spagnolo (recensione QUI)

Giovedì ho terminato anche questo libro, preso in biblioteca; storia carina e interessante (recensione QUI)


E finalmente sono giunta alla conclusione di questo romanzo! (scusate, so che ci ho messo più del previsto.. recensione QUI)




Non fatevi ingannare dal titolo.. la stella NON E' quella che sta in cielo (come credevo io all'inizio... ) recensione QUI



Ieri ho terminato un altro libro di cui mi era stata chiesta la recensione, molto corto (la recensione andrà online giovedì)

3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?




Lo so, lo so, sto libro compare da settimane.. appena finisco non chiamarmi amore, lo inizio (ma non assicuro che leggerò anche i seguiti)

Ed eccoci alla fine del 65esimo WWW! E voi cosa state leggendo? Cosa avete finito e cosa leggerete?


Alla prossima

Luce <3

martedì 12 marzo 2019

Recensione "L'attimo che precede la prima stella", Ottaviano Naldi

Autore: Ottaviano Naldi
Titolo: L'attimo che precede la prima stella
Prezzo per Kobo: 3,99













È di nuovo qui VIVO, tra noi, con un un nuovo lirico
delirio emotivo intriso di sangue, il suo, sì perché
Ottaviano continua a farlo, duramente, in modo aspro e
tagliente, sensuale, diretto, passionale ed erotico, lasciando
un segno nelle vostre sbiadite anime stropicciate, sì,
proprio a voi, polverosi fogli di giornale, incapaci di
sentire, di amare, di donarvi, con le vostre inutili vite
rutinarie, abbovati e ruminanti il vostro stesso dolore,
venite, sedetevi, ascoltate, non succederà ancora, Ottaviano
vi svelerà un segreto, il barlume di luce che fende il buio,
l’attimo che precede la prima stella, sì proprio a voi, che
vivete nell’assordante buio delle quattro pareti del vostro
vuoto cuore, nell’incessante inutilità di un’esistenza
ovattata dai rammarichi e i dispiaceri, chinate il capo,
ringraziate, perché Otto è il simbolo dell’infinito,
l’esistenza permanente, colui che ha dato un senso alle
vostre incrostate diafane esistenze, poi dopo, in silenzio,
socchiudete gli occhi, accucciatevi, potete pure morire…




Trama
Arriccia la fronte, spalanca gli occhi, tira gli angoli della bocca, mezzo sorriso, una mano sul fianco, peso spostato sulla gamba destra, culetto in fuori, e la mano con il palmo rivolto verso l'alto, con il braccio piegato a novanta gradi e pronuncia: "Eso". il Conte già preannuncia l'estasi verde dell'attimo che precede la prima stella. Rio de Janeiro e il Conte, uscito da una vita malavitosa, immerso nella sua scultura, mai avrebbe pensato di affezionarsi amichevolmente a un ragazzino di strada che lo ha derubato.  Ha già il suo amore appena sbocciato, Luana, "la garota de Ipanema", ma al carnevale incontra Alisha ed è poliamore. E poi un agguato in spiaggia, il coma con esperienze post mortem, con tre visioni diverse sull'aldilà e sull'aldiqua, a dare un senso all'attimo che precede la prima stella.



Il raggio verde ha la virtù di far si che chi l’ha visto non
possa più ingannarsi nelle cose che riguardano il
sentimento; la sua apparizione distrugge illusioni e
menzogne.





Recensione




Buongiorno a tutti e bentornati sul blog con una nuova recensione; mi scuso per il ritardo con la casa editrice che mi ha girato la copia digitale, ma ora sono qui. Come avrete capito questo non è un romanzo come gli altri, è un romanzo che parla di un uomo con due divorzi alle spalle, un figlio che a quanto pare non è manco suo; un uomo (sempre quello) che si fa chiamare (o si chiama??, questo ancora non l'ho capito...) Conte. Pensa di aver trovato l'amore, ma quando incontra Alisha, diventa poliamore e lo è anche per Luana; il Conte si affeziona anche al ragazzino che l'ha derubato ed è da lì che incontra quelle che saranno le donne della sua vita. Ma ovviamente non può andare sempre tutto liscio, per cui un giorno il Conte subisce un agguato che lo manda (temporaneamente) all'altro mondo.
Cosa posso dirvi?? Il succo della storia ve l'ho praticamente già detto, al massimo posso dirvi che all'inizio si trattasse della storia di un uomo sullo spazio,e  invece no! Non lasciatevi ingannare dal titolo, perché la stella non è di quelle che vediamo la sera, è di tutt'altro tipo; alcune parti del romanzo mi sono sembrate (mi spiace dirlo), alquanto noiose; sesso e vino, ecco i vizi del protagonista....Pensavo che il ragazzino lo facesse cambiare, ma così non è stato...
Come avrete capito sto romanzo non mi ha particolarmente colpita, però se volete potete provare a leggerlo; magari a voi piace di più.. bah! (magari sono io che non ho capito un tubo..)




La mia valutazione

3/5


Alla prossima

Luce <3











Guarda che cosa bellissima

Piena di grazia
È lei, la ragazza
Che viene e che passa
In un dolce dondolarsi
Sulla strada per il mare
Bambina dal corpo dorato
Dal sole di Ipanema
Il suo dondolarsi è più che poesia
È la cosa più bella che ho mai visto passare
Ah, perché sono così solo
Ah, perché tutto è così triste
Ah, la bellezza che esiste
La bellezza che non è solo mia
Anche lei passa da sola
Ah, se lei sapesse
Che quando passa
Il mondo sorridendo
Si colma di grazia
E diventa più bello

Perché c’è l’amore.