giovedì 19 settembre 2019

Cover Reveal "Still I Rose", Lady D



Buon pomeriggio a tutti readers e bentornati con un nuovo cover reveal!


TITOLO: Still I Rise
GENERE: Sport Romance
AUTORE: Lady D.
EDITORE: Self Publishing
DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 SETTEMBRE
PREZZO E-BOOK: 1,99€
PREZZO CARTACEO: Ancora non disponibile











TRAMA
Se mi chiedeste un solo aggettivo per descrivere la mia vita, probabilmente vi direi: adrenalinica.
Sì, perché è così che ho vissuto gran parte della mia esistenza; in sella a una moto da corsa su circuiti dove si arriva a sfiorare i 350 Km/h.
Se chiedeste a un giornalista di descrivermi, vi direbbe sicuramente: pazzo scatenato, donnaiolo e rissoso.
La verità è una sola: ho pochi limiti in pista, ancor meno nella vita.
Ora chiedetemi se ne è valsa la pena giocarsi la vita in questo modo, di sicuro vi risponderei di sì.
In fondo sono fatto così.
Sono nato per rischiare, dopotutto corro in MotoGP, dove la morte è una compagna che alita sul collo di ogni pilota.
Mi chiamo Andrea Isotta e credo di aver preso una bella sbandata, ma questa volta la mia moto non c'entra nulla.
Sono completamente assuefatto da lei, ma devo essere discreto, devo andarci piano e questo non è nella mia indole. Sono nato per correre anche sulle piste più insidiose; sono nato per vincere, eppure con lei, mi sembra di andare contro un muro alla massima velocità, senza avere la benché minima possibilità di salvarmi. È come l'isola di Man: non sai mai se ne uscirai vivo eppure rischi lo stesso. Rischierò fino in fondo.



Per oggi è tutto! Quanto vi intriga??

Alla prossima

Luce <3

CS lancio festival Lucca Città di Carta

Buongiorno e bentornati sul blog con una nuova iniziativa!

COMUNICATO STAMPA

NASCE LUCCA CITTÀ DI CARTA, IL FESTIVAL DEDICATO AI LIBRI E ALLA CARTA
DAL 24 AL 26 APRILE 2020 AL REAL COLLEGIO TANTI INCONTRI, DIBATTITI, OSPITI E ARTISTI
Lucca, 18 Settembre 2019Lucca Città di Carta si presenta al pubblico e mostra la sua anima decisa: non una fiera del libro ma un vero e proprio Festival culturale di respiro nazionale dedicato interamente ai libri e alla carta che si terrà nella cornice storica del Real Collegio di Lucca il 24 - 25 e 26 Aprile 2020 a INGRESSO LIBERO. E lo fa in una prima, simbolica, conferenza stampa aperta a tutti alla libreria Ubik, a cui hanno preso parte, tra gli altri, anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Lucca Stefano Ragghianti, il Presidente del Real Collegio Francesco Franceschini, la Vice Direttrice di Lucca Biennale Federica Moretti, Oriana Rispoli e Emanuele Andreuccetti del Premio Carlo Piaggia.
Organizzata dalle Associazioni culturali Nati per Scrivere e L’Ordinario, con la condirezione dello scrittore ed editore Alessio Del Debbio e la giornalista, esperta di comunicazione ed eventi Romina Lombardi, Lucca Città di Carta vuole proporsi come un salotto culturale permanente, un punto di riferimento per intellettuali, scrittori, editori e artisti che trovino nel Festival il loro momento di incontro e di scambio annuale. Un evento che mancava in una città come Lucca, ricca di storia e di cultura e già nota al grande pubblico per eventi di portata mondiale. Una tre-giorni con stand editori, incontri con autori e blogger, presentazione libri, spazi e eventi per bambini, workshop, tavole rotonde su temi d’attualità, una mostra di artigianato di carta, laboratori di scrittura creativa, di giornalismo, di comunicazione, di uso della carta, mostre e spazi artistici con illustratori, fotografi, poeti. Lucca Città di Carta sarà anche una bella occasione per riunire gli operatori di cultura del territorio che da tempo si impegnano fortemente a veicolare gli incontri e i libri come mezzo di libertà intellettuale.
“Quando è nata l’idea, ormai due anni fa, sembrava un’utopia – spiega Romina Lombardi, Presidente dell’Ordinario - E invece siamo qui, a chiamare a raccolta tutte le realtà di qualità, per rendere questo evento unico nel suo genere, a cominciare dal logo realizzato appositamente dall’illustratrice vicentina Alice Walczer Baldinazzo. Non vogliamo assolutamente imitare i ben più famosi saloni e fiere del libro, sarebbe assurdo. Il nostro, e la scelta della location lo testimonia, vuole essere un evento che coinvolga il pubblico in prima persona. Il Festival è anche un omaggio chiaro e forte alla carta, simbolo del nostro territorio e icona per eccellenza di sviluppo e comunicazione e un salotto culturale e artistico affinché Lucca diventi, ancora di più, incubatore di nuove idee, di dibattiti, di azioni etiche, di impegno civile e sociale, di una cittadinanza appassionata. Con molta umiltà, un passo alla volta, stiamo tracciando un percorso condiviso che ci auguriamo porti a un appuntamento longevo nel tempo. Il fatto che, alla fine di questa prima fase di lavoro, siano già tantissime le realtà che hanno deciso di appoggiare il progetto, ci fa ben sperare. La Ubik di Gina Truglio è stata la prima, ed è il motivo per cui, simbolicamente, siamo qui. Oggi è anche l’occasione per lanciare una vera e propria call ad altri possibili sponsor e partner, ma anche a chi ha un’idea e contenuti validi da proporci”.
“Sui contenuti stiamo ovviamente ancora lavorando, il programma sarà definitivo per il mese di gennaio e lo renderemo pubblico in una conferenza stampa a marzo, con qualche anteprima – prosegue Alessio Del Debbio, Presidente di Nati per ScrivereLa parola d'ordine sarà diversità:  molta attenzione ai grandi nomi nazionali, ma anche spazio a progetti originali, inediti e magari di scrittori esordienti, su cui noi crediamo e investiamo molto. Saranno inoltre coinvolti tutti coloro che lavorano nella filiera del libro: editori, agenti letterari, scrittori, illustratori, fumettisti. Ospiteremo generi diversi, dalla poesia alla narrativa, dal fantasy alla storia, per stimolare l'interesse degli appassionati ai libri e incuriosire invece chi non ha ancora trovato il libro giusto. E poi ci saranno loro, gli artisti e artigiani della carta, fotografi, operatori del settore cartaceo. Non vediamo l’ora. Il Real Collegio, in questo, ci offre un aiuto naturale, data la sua struttura polifunzionale, in grado di adattarsi alle più svariate esigenze: ecco allora che il Festival sarà strutturato per aree, per facilitare il percorso ai visitatori. Lucca Città di Carta è un Festival per tutti, perché la cultura appartiene a tutti, non è appannaggio di pochi, è un valore che appartiene a ognuno di noi e che ognuno può incrementare con il proprio contributo”.
Tra le prime anticipazioni, la collaborazione con Lucca Biennale, con l’Ufficio del Turismo per creare itinerari culturali speciali in occasione del Festival, con il Premio Carlo Piaggia, con il Consorzio di promozione Turistica della Versilia e Nessuno [Press] di Brescia. Questi ultimi saranno anche partner tecnici - insieme a NPS Edizioni, La Stagione dell’Arte, Bakemono Lab, Panesi Edizioni, Versiliatoday - dei tre concorsi nati proprio in occasione della prima edizione e dedicati a letteratura (Misteri d’Italia), fotografia (Parole in Posa) e giornalismo (Premio L’Ordinario). Previsto anche un forte coinvolgimento delle scuole con eventi dedicati al tema della Seconda guerra mondiale e della memoria storica e con eventi specifici sulla prevenzione del bullismo e integrazione.
Da oggi è attivo anche il sito ufficiale (www.luccacittadicarta.it)

Per informazioni e materiale stampa:
Romina Lombardi – 347/1917818








Quanto vi intriga??

Alla prossima

Luce <3

mercoledì 18 settembre 2019

Cover Reveal "Stay with me", Abbye J Leen



Buon pomeriggio e bentornati sul blog con il secondo cover reveal della giornata; questa volta si tratta del nuovo libro di Abbye J Leen


Titolo: Stay with me
Autrice: Abbye J Leen
Data d'uscita: 20/09/19

















Trama:

Cristina è un'adolescente quando è costretta ad abbandonare la sua solare e vivace Cittadina. La sua infanzia, seppur fatta di parecchie privazioni, è il ricordo che custodisce più dolcemente dentro lei. E' in uno dei momenti difficili della sua vita che incontra gli occhi più belli e verdi che abbia mai visto, quegli occhi si posano proprio su lei e il suo cuore, giovane e bisognoso d'amore, inizia a battere all'impazzata. Il sorriso di Ferdinando sembra sincero, come l'amore che lei prova per lui. Presto però Cristina si renderà conto che non sempre le cose sono come sembrano e che molto spesso dietro una facciata impeccabile si nascondono verità inquietanti. Costretta a far perdere le sue tracce, troverà un po' di amore e vivacità in quella città che è inizialmente le sembrerà solo grigia e cupa, come quello che si è lasciata alle spalle. Jamie ha diciannove anni quando perde una parte di sé. La sua vita, serena, felice, piena di musica e vivacità viene bruscamente catapultata nel buio quando la sua gemella viene uccisa. Distrutto dal dolore e dai sensi di colpa fugge da Londra e da quella sofferenza profonda che gli attanaglia il petto. È ormai un uomo quando torna dalla famiglia, quando decide che per lui è arrivato il momento di tornare ad essere il ragazzo di un tempo. Quel ragazzo che amava stare in famiglia, adorava la musica e andare in moto. Jamie si innamora, per la prima volta in vita sua; quando gli occhi neri e profondi di Cristina incrociano i suoi il suo mondo si capovolge e la voglia di tornare quello di un tempo si intensifica ancor di più. Custodi di segreti e dolori passati, i due faranno fatica a trovare il giusto equilibrio, soprattutto quando le verità di entrambi verranno a galla. Riuscirà Cristina a vincere le sue paure e i suoi dolori? Jamie avrà la forza di affrontare i propri fantasmi? Il suo amore sarà abbastanza forte da superare le paure, combattere contro vecchie ferite e proteggere la donna che è custode di un grande dolore?
Stay With Me parla di violenza, fiducia e amicizia. Di come anche l'animo più ferito può essere in grado di risanarsi grazie all'amore.





BIOGRAFIA AUTRICE:
Abbye J. Leen nasce nella grande mela da madre italiana e padre americano. All'età di due anni i genitori decidono di trasferirsi in Italia, nella città natale delle madre, dove vive tutt'ora. Dopo essersi laureata in Interior Design, decide di dedicare un po' di tempo alla sua più grande passione, la scrittura. Il suo più grande sogno è toccare le giuste corde di chi legge i suoi scritti. Un dolce inganno è il suo libro di esordio.




Per oggi è tutto, a presto!

Luce <3


Cover reveal "Adesso tutti sanno", Giovanna Roma




Buongiorno a tutti, come state? Oggi vi presento il cover reveal del nuovo romanzo di Giovanna Roma



Titolo: Adesso tutti sanno
Autrice: Giovanna Roma
Formato: digitale e cartaceo
Self-pubblishing
Genere: Dark romance
Data di pubblicazione: 07 ottobre 2019
Grafico: SP Designs

GOODREADS:  https://bit.ly/2SMB52g











SINOSSI:

La prima volta che lo percepii, fu nel salotto di casa nostra.
Ed ebbi terrore
Di chi fosse,
Di cosa pretendesse da noi
E in cosa mi avrebbe sfigurata.
Aveva imparato una lezione che voleva condividere. Una lezione che non si dovrebbe insegnare a un bambino, perché la felicità non segue sempre la tragedia, né la speranza il dolore.
Niente cambierà la sua natura impassibile, quel temperamento deciso e la fedeltà verso una promessa.
Eravamo gli opposti, eppure nei suoi occhi intravedevo dei frammenti di me. Vorrei aver conosciuto la nostra storia bene quanto oggi.
Avrei saputo ribellarmi alle regole prescritte? E se fossi stata capace, quale prezzo sarei stata disposta a pagare?
Non c’è tempo per riflettere.
Ecco, senti i passi dietro di noi? È lui che sta arrivando.





CONTATTI & BIOGRAFIA:




TWITTER: @_GiovannaRoma_





PAGINA AMAZON:  http://amzn.to/2jfQVBt

INSTAGRAM:  http://bit.ly/2hmUVDN

BIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi "La mia vendetta con te, il suo sequel "Il Siberiano", lo storico "Il patto del marchese" e la serie dark "Deceptive Hunters".






Quanto vi ispira?? A me parecchio!
Alla prossima

Luce <3

martedì 17 settembre 2019

Recensione "Lupo Racconta la SMA", Jacopo Casiraghi

Autore: Jacopo Casiraghi
Titolo: Lupo racconta la SMA

















Per un attimo vedo il mio volto su ognuno di loro, sposto gli
occhiali scivolati leggermente di lato per la sorpresa,
inizio a cercare nella stanza e negli stipiti dei mobili
la Civetta. Non la trovo, sto evidentemente sognando
ad occhi aperti, piacevolmente immerso nelle favole
raccontate da Lupo, che per salvare la propria pelle,
è riuscito a coinvolgere gli animali del bosco con delle
storie che ci hanno aperto il cuore


Trama:
Si tratta di una raccolta di 12 favole dedicate ai grandi, perché possano leggerle ai bambini, 
sul mondo della SMA.
SMA è l'acronimo di Atrofia Muscolare Spinale, una patologia neuromuscolare degenerativa che colpisce i bambini.
Le favole sono godibili anche da chi non conosce la patologia e il loro intento è "curativo", sono cioè favole 
che stimolano la riflessione sulle sfide che la vita pone, sia ai sani che ai malati. 

Era diventato vecchio, Lupo, e neppure la lingua
rossa come una fragola, sempre di traverso, lo
faceva sembrare più giovane. Di inverni, con il
ghiaccio che gli intirizziva i baffi, ne erano passati
parecchi. Tanti quanti quelli passati da Mastro
Gufo e da Cervo Maestoso, che si diceva vivesse
nella parte più oscura e misteriosa del bosco.
“Là di certo non ci vado” aveva affermato
una volta Lupo.
“Hai paura del Cuore del Bosco?” gli aveva
chiesto con tanto d’occhi la Puzzola Erica.
“Figurati: io non ho paura di niente. Non ci vado
perché nel Cuore del Bosco non c’è nulla
da mangiare!”

Recensione

Buongiorno e bentornati sul blog con la recensione di una serie di racconti sulla SMA; sono favole che riguardano
 i bambini affetti da questa patologia, che consiste nell'avere i muscoli deboli. Nel caso di queste favole, però, sono gli animali ad avere i muscoli deboli; sono storie che fanno riflettere, stimolano la fantasia; attraverso le avventure di Lupo, Mastro Gufo, Papà Lepre, Mago Corvo, la cinghialessa, 
e gli altri personaggi, crude e violente, che ti fanno capire quanto difficile possa essere convivere con questo tipo di malattia.
Ammetto che non la conoscevo, quindi è stato anche un modo per affacciarmi a nuove realtà, che forse, sono anche più vicine a noi di quanto non sembri; leggete questo libro per riflettere, far riflettere i vostri bambini, perché niente a questo mondo è veramente scontato come può sembrare.



La mia valutazione


Alla prossima
Luce <3



“Raccontaci una favola e ti libereremo” aveva
gracchiato il Corvo Roberto.
“Affare fatto” aveva sogghignato lui.
“Posso cominciare?”



lunedì 16 settembre 2019

[REVIEW PARTY] Recensione "Al di là dei tuoi occhi l'inizio del viaggio", Paola Serra









 Titolo: Al di là dei tuoi occhi
Sottotitolo: L’inizio del viaggio
Serie: The Munsee Series
Volume 1
Autrice: Paola Serra
Genere: Romance contemporaneo
Pubblicato in Self-Publishing su Amazon
Data di pubblicazione: 12 settembre 2019
Disponibile in ebook e cartaceo


Link d'acquisto: QUI








Trama:
Ci sono volte in cui voltarsi indietro fa ancora paura. Ci sono volte in cui vorresti che il passato restasse tale. Quelle in cui ti ritrovi “costretto” a tornare nei luoghi della tua infanzia non sapendo bene cosa aspettarti.
Sono questi i timori che affiggono Noah nel suo viaggio verso casa, nella cittadina selvaggia di Hulett, dopo un'assenza durata ben cinque anni.
È lì che ha lasciato una parte di sé: tra le catene montuose e “presso il grande fiume caldo”, tra le praterie e gli arbusti, tra i ranch e i cavalli, tra nuovi e vecchi amici mai dimenticati. E sarà lì che ritornerà per scoprire cosa nasconde la sua Beck: un'amica, una confidente, la sua metà perfetta.
Un rapporto indissolubile, un'amicizia pura e sincera messa a dura prova da una partenza improvvisa.
Ma come spesso accade nel distacco, molte cose sono cambiate, loro non sono più gli stessi: Rebecca schermata dietro i suoi muri invalicabili e con tanta rabbia da esternare; Noah, con una vita altrove, ritrova ferite che credeva aver metabolizzato.
Riusciranno a ritrovare l'uno negli occhi dell'altra quella complicità smarrita, quella fiducia perduta, quell’anima affine che riusciva a leggergli dentro al primo sguardo?
Riusciranno a riconoscersi accantonando il passato e scrutando il domani con nuove aspettative?
Benvenuti in Wyoming, benvenuti nella loro realtà.



 Estratto:
1)
«Shh, va tutto bene. Va tutto bene. È solo un incubo» sussurrò, tornando a far scorrere la mano tra i suoi lunghi capelli ebano. «Sono qui, va tutto bene.»
La sua unica paura contemplava un eventuale e brusco allontanamento, una volta che la ragazza si fosse resa conto di cosa stesse accadendo. Malgrado ci fosse una concreta possibilità rimase lì, pronto ad affrontarne le conseguenze.
«Stai meglio? So che non sarei dovuto entrare senza permesso, ma urlavi così forte…» si interruppe a disagio. «Mi sono preoccupato e ho cercato di svegliarti, ma non ci sono riuscito e...»
Il giovane si mostrava agitato, non solo per averla vista in quello stato di angoscia profonda, ma soprattutto per la sensazione di calore che la vicinanza tra di loro aveva creato.
Che gli era passato per la testa? Fiondarsi su di lei senza riflettere!
«Smettila di straparlare» rispose lei bisbigliando «Non devi scusarti, almeno non per questo.»
Tirò su il mento, per guardarlo negli occhi abbozzando un sorriso di circostanza, sebbene avesse ancora alcune lacrime a solcarle le guance. Lui le catturò con il pollice, ricambiando a sua volta e cercando di trasmetterle tutta la comprensione di cui fosse capace.
«Hai ragione, ho molte cose da farmi perdonare, ma non devo per questo. Forse è meglio che vada ora... non vorrei sfidare la tua pazienza!» disse strappandole un altro piccolo sorriso. Tentò di allontanarsi dal suo corpo per andare via, ma lei lo strinse più forte.
«Non lasciarmi, Noah. Non stanotte.»
Sorpreso dal gesto e da quelle parole, si accoccolarono entrambi, vicini, come solo da bambini erano soliti fare.
«Non preoccuparti, dormi. Non ti lascio sola. Non lo farò mai più.»


2)
«Ascolta.» Noah allungò la mano verso quella di Beck, appoggiandola sul suo petto.
Il ritmo del battito che percepiva sotto le dita galoppava impazzito.
«È solo per te. Succede quando mi stai così vicina, quando semplicemente ti vedo, anche da lontano, quando ridi. Dio, amo il suono della tua risata!» aggiunse strappandole un sorriso.
Non voleva spaventarla, ma sentiva di dover essere sincero fino in fondo.
«È reale, Beck. Non si può scegliere chi amare. E io amo tutto di te. Amavo la ragazzina spaventata che mi ha baciato, in questo stesso luogo, prima che andassi via. Ho amato la ragazza, con lo sguardo di ghiaccio, che mi ha accolto su quelle scale. La giovane donna che ha combattuto per farmi capire che si era trasformata in una persona diversa da quella che ricordavo. Ti amo per come sei e non voglio che tu cambi. Sei perfetta così. Perché al di là dei tuoi occhi esiste un mondo, il tuo mondo… con le sue spigolosità e con la sua dolcezza, e io voglio farne parte.»

3)
Fuggire non era più la risposta. Sentiva l’autenticità di quelle parole, ma era pronta ad accoglierle, carpirne il vero significato e affrontare le conseguenze?
Se si fosse concessa di oltrepassare quel limite, sapeva di doverlo fare senza remore e riserve, senza muri a proteggerla. Di mostrare la sua vera essenza. Quella nascosta e accantonata in profondità.
Di fidarsi e condividere tutti suoi fardelli, sperando che lui non fuggisse.


Biografia:

Paola Serra
Nasce nel 1987, in Calabria, dove vive attualmente. Studia giurisprudenza, ma le sue passioni principali sono rappresentate dalla lettura, sin da piccola, e dalla scrittura, in secondo momento,  imbattendosi per caso nella piattaforma multimediale di Wattpad. Nel 2016 dà vita al primo tentativo di stesura del primo volume de “The Munsee Series”, pubblicata in self publishing solo nel 2019 in versione rivista e corretta. Nel febbraio dello stesso anno avvia un blog letterario, Tracce d’inchiostro, con lo scopo di consigliare e dare luce ai libri che considera delle piccole perle.

Contatti:


Email: Pauline87@hotmail.it

Link blog Tracce d’inchiostro: https://traccedinchiostro.home.blog

Pagina Facebook Tracce d’inchiostro: https://www.facebook.com/paola55555s/





"Ti amo per come sei e non voglio che tu cambi. Sei perfetta così. Perché al di là dei tuoi occhi esiste un mondo, il tuo mondo.. con le spigolosità e con la sua dolcezza, e io voglio farne parte."


Recensione

Buon pomeriggio, dopo le varie tappe, eccomi finalmente a condividere con voi la recensione di questa storia; Al di la dei tuoi occhi è la storia di Noah e Rebecca, conosciuta anche come Beck, due ragazzi, prima bambini, e ormai adolescenti, che si rivedono dopo 5 anni; anni in cui però, la Beck del passato è SPARITA, per lasciare il posto a una "cosa" che potremmo definire un "automa";  Noah, si ritrova catapultato nel luogo della sua infanzia "Hullett", insieme alla madre, perché la madre di Rebecca non ce la fa più a vedere la sua bambina ridotta all'ombra di se stessa, perché è questo che è diventata.. L'ombra di se stessa!
Noah e la madre sanno che varie cose hanno contribuito alla nascita della nuova Rebecca; mentre la madre di Noah, scopre cosa l'ha fatta diventare definitivamente così, Noah dovrà lottare: da una parte con questo nuovo lato della sua ormai ex migliore amica (perché quello che è diventata NON E' la Beck che conosceva lui...), dall'altra con se stesso; vari ostacoli si opporranno a loro, ma quelli più grandi, li dovranno affrontare entrambi, in parte insieme, in parte da soli.
Non posso dirvi cos'è che ha cambiato Rebecca, né se Noah riuscirà a farla tornare, pian piano quella di un tempo; vi dico però, che la battaglia non sarà vana; la verità su cos'è successo a Beck verrà fuori, a piccoli passi, com'è giusto che sia, ma succederà; Paola Serra ha creato una storia di riscoperta di se stessi, di voglia di lottare, di rinascita, e sì, anche d'amore, che sarà il sentimento più grande e fondamentale per rinsaldare un rapporto, che forse, non è mai andato perso come può sembrare all'inizio. Beck e Noah vi entreranno nel cuore, che lo vogliate o no; probabilmente, anzi, quasi sicuramente, manderete più volte al diavolo Beck per il suo comportamento, soprattutto nei confronti di Noah; quanto al protagonista maschile, è sicuro che vi chiederete come diavolo fa a restare così calmo (ma vi assicuro che ci sono parti in cui calmo non è affatto), così presente a se stesso, soprattutto quando Beck lo manda al diavolo (o almeno questa è la sensazione che avrete), ma scoprirete che c'è un motivo dietro ogni sua parola, ogni gesto, insomma, ogni mossa di Beck ha delle motivazioni, radicate nel profondo, che non sarà facile far cadere.
Ho adorato questa storia, in tutto e per tutto, fino al finale, che mi fa dire: e mo?? Mo mi tocca aspettare che esca il secondo volume, per sapere cosa riserverà il futuro a questi due ragazzi! Mi fermo qui, sperando di avervi fatto venire voglia di leggere il libro.



La mia valutazione



Alla prossima

Luce <3





"Quando una persona condivide i suoi silenzi e li mescola ai tuoi, senza chiedere, avverti la sua presenza costante senza bisogno di molto altro".


Vi lascio con un'altra frase del romanzo


"Non l'hai ancora capito, vero? Non ti permetterò di fuggire. Non puoi più scappare da me.. come io non posso da te. E sai perché?" le sussurrò all'orecchio "Semplice Beck... perché sono innamorato di te".




6° tappa Blogtour (recensione) Graffiti, Arianna Venturino



Buongiorno e bentornati sul blog con un nuovo blogtour!






Titolo: Graffi(ti)…di me e di te
Autrice: Arianna Venturino
Data di pubblicazione: 16 settembre 2019
Data preorder: 9 settembre 2019
Editore: Self Publishing
Pagine: 260
Serie: The Scratches #1
*Il libro è il primo volume di una dilogia










"Ci rincorriamo nei sogni ma scappiamo dai nostri sguardi"


TRAMA

Può l’amore essere distruzione e salvezza allo stesso tempo?

Per Luna Farley, che di amore non ne ha mai ricevuto, era l’incognita più profonda.
Batterista in una band di strada Londinese, Luna era quel tipo di ragazza che avrebbe potuto metterti i piedi in testa e schiacciarti se avesse voluto.
In tutta la sua vita aveva solamente sofferto, ma ora era tutto diverso per lei, aveva la sua band, i suoi amici, i suoi tatuaggi e il suo carattere forte e niente l’avrebbe distrutta…o quasi.
Christopher Merrit era quel tipo di ragazzo che tutte le donne avrebbero voluto: Alto, moro, tatuato. Ma non era solo quello, Christopher era quel tipo di uomo che, a trent’anni, aveva visto la vita dargli una dura lezione e il suo cuore tenero ne risentiva.
Quando le loro strade prendono a unirsi in un susseguirsi di incontri casuali, i muri di Luna iniziano a sgretolarsi, dando vita a un dolore insopportabile, il dolore dei mostri di un passato che torna e che non se n’è mai andato.
Da un lato, Christopher non riesce a fare a meno di continuare a provarci con lei, nonostante i continui rifiuti.
Dall’altro, Luna sarà costretta a scegliere.



"Sì, doveva essere così, doveva essere arrivata per salvarmi il cuore, non la vita. Il cuore, perché a salvare un cuore in frantumi poteva arrivare solo un altro cuore in frantumi, per poi ricomporsi insieme".


Recensione

Buongiorno e bentornati sul blog con un nuovo blogtour con recensione, del primo volume di una dilogia; i protagonisti di Graffiti, Christoper e Luna ti entrano dentro, sono diversissimi tra loro, lui un graffitaro, lei una batterista piena di tatuaggi, che ne ha attraversate di cotte e di crude, ma non è che a Chris sia andata meglio.. Anzi.. Forse, tra i due, è lui che ha dovuto affrontare qualcosa di più grande e decisamente più doloroso; Arianna ci porta nel loro mondo, in un mix tra passato (soprattutto quello di Luna) e presente, per scoprire i loro lati nascosti. Come?? Sperate non ci siano personaggi stronzi?? Sbagliato!! Ci sono eccome, soprattutto una, che fa l'amica, poi pugnala gli altri alle spalle, e fa strane allusioni.. Me lo sentivo io, che quella, non portava niente di buono! Ma tanté. in un romanzo non può non esserci lo stronzo/la stronza di turno, altrimenti sarebbe tutto monotono, come lo sarebbe se tra due anime gemelle come Luna e Chris (perché per me lo sono), non ci si mettesse il destino di mezzo a fare ciò che non andrebbe fatto. Ma certi segreti vengono a galla, col destino di mezzo e non ci si può fare assolutamente NIENTE!
Questo è il romanzo d'esordio di Arianna, una ragazza che seppur al primo romanzo, sa come catturare l'attenzione del lettore, vi assicuro che una volta iniziato, da sto romanzo non vi staccate più; se lo iniziate di sera, sarà la vostra rovina, perché NON DORMIRETE FINCHE' NON L'AVRETE FINITO!
Amerete i personaggi, alcuni li odierete, verso la fine strozzerete Chris (anche se solo con la mente), ma vi assicuro che leggere Graffi(ti) di me e di te sarà piacevolissimo! Piangere per il passato di Luna (cosa abbastanza probabile, se non addirittura sicura), ma lo farete ancora di più quando scoprirete ciò che Chris si porta dietro; ogni personaggio è fondamentale, seppur sullo sfondo, perché quelli principali, sono Luna e Chris, saranno e sono fondamentali in questa dilogia che vi farà gioire, piangere e probabilmente anche imprecare! Io mi fermo qui, so che Arianna è al lavoro per il seguito, ma temo dovremo aspettare un po' per poterlo leggere, non credo ce la farò, ma dovrò leggere altro nel frattempo! Io mi fermo qui, come al solito sto scrivendo troppo; un libro che ti cattura, personaggi che ti entrano nel cuore per non uscirne più, un capolavoro degno di essere letto (VOI DOVETE LEGGERE STO LIBRO!)


La mia valutazione


Alla prossima

Luce <3



"Aveva lo sguardo a terra, le presi il viso tra le mani e le accarezzai le guance; la sua pelle era così soffice, mi sembrava di poter disegnare il contorno dei suoi lineamenti con le dita, sarebbe stata l'arte più bella di sempre".