giovedì 24 maggio 2018

Recensione "Cenere sulla brughiera", Francesca De Angelis

Autrice: Francesca De Angelis
Titolo: Cenere sulla brughiera
Prezzo: cartaceo 17,90


Link d'acquisto: QUI















Trama

Catherine Barret era solo una bimba quando assieme a sua zia Clarisse e sua nonna Mary è costretta a lasciare le brughiere dello Yorkshire dove è cresciuta per trasferirsi negli Usa. La nonna morirà e zia Clarisse si farà carico di lei. Ma quando anche alla zia viene diagnosticato un raro morbo, Cathy verrà affidata ai Finch, una famiglia snob che la maltratta in continuazione. Dopo la morte della zia, Cathy dovrà proteggere se stessa e il suo tormentato fidanzato Logan dalle spietate mire di John Cabol, un avvocato e un industriale che si rivelerà uno spietato assassino. Riuscirà a salvarsi?


"Madison Finch, la madre adottiva era una donna bassina, grassottella e con il viso rotondo. Fin qui nulla di male, poiché a Catherine le persone come Madison, così pienotte stavano molto simpatiche, poiché le trovava carine e dolci come caramelle mou. Ma Madison non era il tipo di donna dolce come una caramella mou. Anzi non sembrava dolce per niente, piuttosto acida come latte scaduto da un mese. Inoltre era vestita in modo a dir poco inquietante.
 "



Recensione


Buongiorno a tutti e bentornati sul blog con una nuova recensione! Come? Ah non ci credete? E invece sono miracolosamente riuscita a terminare una delle tre letture che avevo in corso.
Aiuto, non credevo sarebbe arrivato il giorno in cui avrei faticato a recensire un libro; e invece eccomi qua! 
Catherine Barret è una ragazzina terribilmente sfortunata, se proprio vogliamo dirla tutta; prima perde i genitori, poi la nonna e infine alla zia viene diagnosticata una rara malattia, cosa che costringe Catherine a finire nella famiglia adottiva più strampalata e stronza del secolo, ossia i Finch; Catherine, il cui nome viene dalla protagonista del suo romanzo preferito (e come darle torto??) Cime Tempestose, vive una vita che non auguro a nessuna ragazza, ma per fortuna trova conforto a scuola nel suo compagno Logan con il quale alla fine sboccia l'amore.
Ma si sa, la vita è piena di ostacoli, le persone nella maggior parte dei casi si rivela stronza, e così è per i Finch, ma anche per chi alla fine, è riuscito in qualche modo a spezzare Catherine, facendola diventare una reclusa. E io come al solito sto già parlando troppo; per cui vediamo di tornare a una specie di imparzialità, senza dare di matto, che ne dite?
Ho adorato il rapporto tra Catherine e Logan, dolcissimo dall'inizio alla fine, simile ma non uguale, e per fortuna!, a quello di Catherine e Heathcliff.
Ammetto che alcune cose mi sono sembrate surreali, altre fuori dall'ordinario, ma nel complesso questo libro si legge velocemente; ci si ritrova a piangere, ridere, a volte anche a fare entrambe le cose; ho odiato i Finch (dall'inizio alla fine), non mi hanno convinta per niente e per fortuna la mia opinione è rimasta invariata per tutta la lettura del romanzo; ho invece amato zia Clarisse, una donna con una fantasia surreale, che cercava di convincere la nipote che ciò che vedeva era vero; ho adorato i nonni di Logan, dolcissimi tra loro, col nipote e con Catherine stessa, che necessitava proprio di un rapporto con persone come loro, visto come la trattano i Finch (che vadano al diavolo!) 
La cosa che, per concludere, mi ha letteralmente spiazzata, è il finale; capisco che il romanzo sia ispirato a "Cime Tempestose", ma.. beh, proprio lasca di stucco! Se ve lo consiglio? Sì, per farvi quattro risate, piangere e tanto altro.
Io però ho letto una bozza del romanzo, che aveva qualche errore, fossi in voi comprerei il cartaceo, che è sicuramente senza errori.



La mia valutazione
5

Alla prossima
Luce <3





"Ti credo" gli disse rassicurandolo. "Ti credo e c’è un altra cosa che devo confessarti. Mi sono confidata con la zia, esternando con lei i miei sentimenti per te. Vedi, non so esprimerlo bene e magari ti sembrerà anche piuttosto irrispettoso da parte mia ma, quando ti guardo, mia sembra come se tu mi appartenessi, come se il mondo fosse proteso in avanti e dicesse: “Ecco, Catherine, una parte della tua anima è nascosta nel corpo di questo giovane dai capelli dorati”."

mercoledì 23 maggio 2018

Cover Reveal "Imperfetto", Sagara Lux



Buongiorno a tutti! Come state? Oggi dovrebbe essere giornata di riepilogo letture, ma le mie sarebbero IDENTICHE a due settimane fa, per cui, al posto del www, ospito il cover reveal del nuovo romanzo (nuovo per NOI, NON PER LEI PERO'! :D ) di Sagara Lux il cui titolo è Imperfetto (scordatevi il dark, almeno per questo giro; sta volta si parla di romance senza dark! :P
Ma siete pronti a conoscerlo? Questo romanzo sarà disponibile alla lettura SOLO dal 23 maggio (o forse anche più avanti, con il blog-tour, che farà tappa anche qui, ma NON OGGI!






Titolo: Imperfetto

Autore: Sagara Lux

Genere: New-Adult
Cover Design: SP Graphic Design

Data di uscita: Estate 2018


AUTOCONCLUSIVO.



























TRAMA

Daniel Crowne è l’uomo perfetto.
È affascinante, metodico, organizzato e sta per ricevere la proposta che gli cambierà la vita.
Quello che non si aspetta è di dover condividere l'occasione con una ragazza che non ha mai visto, ma che a quanto pare tutti sembrano conoscere.

Valery Tutcher è tutto fuorché perfetta.
È irriverente, disordinata e testarda. Ha un carattere indomito e una visione molto precisa della realtà delle cose. Al contrario di Daniel, da sempre abituato a muoversi in un mondo fatto di limiti, non ha regole. Non ha tentennamenti.
E non ha alcuna intenzione di rendergli le cose facili.


"Emozionante e bellissima".
"Una storia fuori dal comune, che non ti lascia andare via".





Autrice


Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse.
Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui.


Facebook | Website | Amazon | Goodreads | Instagram | Youtube









Alla prossima, con il release blitz e il blogtour

Luce <3

martedì 22 maggio 2018

25 indiscrete domande cinematografiche

Buongiorno lettori,
oggi vi propongo un booktag, per cui ringrazio Ilaria del blog Unabuonalettura che mi ha proposto di farlo.

Allora passiamo alle domande:

1.Il personaggio cinematografico che vorrei essere?
Questa è complicata per tutti... Non c'è un personaggio particolare che vorrei essere
2.Genere che amo e genere che odio?
Genere che amo: fantasy, fantascienza, storico.
Genere che odio: non esiste, guardo di tutto! 
3.Film in lingua originale o doppiati?
Doppiati.

4.L'ultimo film che ho comprato?
Comprato nessuno, visto.. ce ne sono un po'

5.Sono mai andato al cinema da solo?
No.

6.Cosa ne penso dei Blu-Ray?
Non ho un'opinione, dato che non ne ho mai visti...

7.Che rapporto ho con il 3D?
Ho visto un solo film in 3D ed era Avatar...

8.Cosa rende un film uno dei miei preferiti?
Trama e personaggi di solito
9.Preferisco vedere i film da solo o in compagnia?
A casa da sola. Al cinema in compagnia.

10.Ultimo film che ho visto?
Valgono i corti? Se sì, Frozen Fever e Frozen, le avventure di Olaf, altrimenti ce ne ho alcuni da recuperare, ma mi sa che ci metterò un po', causa altre cose a cui dare la precedenza

11.Un film che mi ha fatto riflettere?
Il diritto di contare, visto due anni fa (credo)
12.Un film che mi ha fatto ridere?
Al momento non mi viene in mente... 

13.Un film che mi ha fatto piangere?
Come per i libri, non sono una che piange facilmente. Quindi non mi ricordo se ci sia mai stato un film che mi abbia fatto piangere.

14.Un film orribile?
"Tra due mondi", visto anni fa, mi è sembrato talmente brutto che ho rimosso ogni cosa di quel film...

15.Un film che non ho visto perché mi sono addormentato?
Non mi è mai successo; però ammetto che se sono troppo stanca, fermo e riprendo il giorno successivo
16.Un film che non ho visto perché stavo facendo le "cosacce"?
Nessuno, mai fatto "cosacce" in vita mia

17.Il film più lungo che ho visto?
"Via col vento".

18.Il film che mi ha deluso?
Ma chi si ricorda... 

19.Un film che so a memoria?
Tutti insieme appassionatamente

20.Un film che ho visto al cinema perché mi ci hanno trascinato?
Mah, in genere sono sempre stata d'accordo su cosa vedere con gli amici.

21.Il film più bello tratto da un libro?
Noi siamo infinito, faccio notare che il libro non sono neanche riuscita a leggerlo, mi sono fermata tipo a pagina 10...
22.Il film più datato che ho visto?
Mary Poppins che se potessi riguarderei a vita!

23.Miglior colonna sonora?

Risulterò copiona.. ma io amo All'alba sorgerò di Frozen!
iononsonoquellaragazza


24.Migliore saga cinematografica?
"Il Signore degli Anelli" e "Harry Potter" anche se di quest'ultimo hanno tagliato parecchia roba

25.Miglior remake?
L'ultimo che ho visto: La Bella e la Bestia con Emma Watson 


Spero che questo post vi sia piaciuto.
Adesso nomino sette blog, ma chiunque volesse può rispondere alle domande, sarò felice di leggerle.

Nomino:


A presto


Luce <3

venerdì 18 maggio 2018

5 cose che... #28 - 5 personaggi dei fumetti preferiti

Buongiorno readers e bentornati con la rubrica 5 cose che; Rubrica a cadenza settimanale ideata dal blog Twins Books Lovers con protagonisti i libri (ma non solo...)

So che sono tornata dopo quattro giorni di pausa, ma come ben sapete erano giorni in cui si prevedeva la mia assenza! :D



Oggi si parla di 5 personaggi preferiti dei fumetti; non vedo l'ora di farvi scoprire le mie scelte!



1) Al primo posto le tre pesti, i nipoti di Paperino, che io adoravo anche nei fumetti delle Giovani Marmotte






2) Qualcuno se le ricorda, o solo io mi divertivo da morire con le nipotine di Paperina?? Poi queste tre insieme a Qui, Quo e Qua, ne combinavano anche troppe! :P








3) Sarà scontato, ma io adoravo Minnie! Sempre al fianco di Topolino, mai una lamentela! 






4 e 5) Bunny e Chibiusa; ho sempre adorato Bunny, così come Chibiusa e il loro rapporto amorevole/conflittuale, quale dev'essere un rapporto madre-figlia










E i vostri personaggi dei fumetti preferiti quali sono?
Alla prossima
Luce <3

domenica 13 maggio 2018

Blog (temporaneamente) in pausa!

Buonasera; come avete letto dal titolo, il blog andrà temporaneamente in pausa, che può durare da un giorno a a 5/6... Dipenderà da come andrà il mio impegno personale in Toscana.


Ebbene sì, andrò in Toscana a Poggibonsi, ma non in vacanza, o meglio non esattamente; vado lì per vedere se sarò o meno, idonea all'operazione oculare, siccome soffro di miopia dalla 4a elementare

Se mi diranno di sì, starò in Toscana da domani (giorno della partenza), fino a mercoledì ed è probabile che dovrò stare lontana dal pc altri due o più giorni (di preciso non lo so, me lo dovranno dire); in caso negativo, tornerò a casa martedì e quindi mi rifarò viva direttamente da mercoledì in poi.



Ci risentiamo appena possibile



Luce <3

sabato 12 maggio 2018

Segnalazione "I mendicanti/l'ultimo saluto", Manuela Boccanera

Buongiorno e bentornati con una nuova segnalazione, a cui, appena possibile, farà seguito la recensione


Autrice : Manuela Boccanera
Titolo: I Mendicanti-L'Ultimo Saluto( 2 storie per il cinema)
Genere: Thriller psicologico(I Mendicanti), Storico( L'Ultimo Saluto)

Casa Editrice: Edizioni Progetto Cultura
Uscita: giugno 2016
Pagine :204
Prezzo: cartaceo 12 E
Link acquisto:













    SINOSSI

I MENDICANTI
Viola, un’attrice quarantenne in declino, grazie alla sua  passione per la sceneggiatura, riuscirà a risalire la china, scrivendo un soggetto sulla violenza sulle donne. Da quel momento però si troverà coinvolta in un giallo dai contorni oscuri e intricati che, per uno strano e crudele gioco del destino, la porteranno sulle prime pagine dei giornali, restituendole un riconoscimento ed una notorietà che aveva da sempre sperato.


L’ULTIMO SALUTO
Larissa (Grecia)15 settembre 1943.
Un lanciere del reggimento italiano viene sorpreso da alcune SS mentre butta una bomba in un cortile, dileguandosi nel nulla. L’accusa è di sabotaggio e dura e implacabile è la   rappresaglia tedesca. All’indomani dell’armistizio, uno dei fatti più tragici e commoventi dell’epoca che meritano, finalmente, di essere riportati alla luce. 




L'autrice

Manuela Boccanera è un’attrice, sceneggiatrice e autrice romana con esperienze artistiche che vanno dalla radio, al doppiaggio, alla regia.
I Mendicanti-L'ultimo saluto ( 2 storie per il cinema) è il suo libro d'esordio e contiene due sue sceneggiature  le quali hanno avuto diversi riconoscimenti
I Mendicanti(lungometraggio) è stato selezionato al Festival Le Quattro Giornate del Cinema Di Napoli nel 2013, l’adattamento teatrale ha vinto il Premio Artistico Letterario Internazionale M. Cumani Quasimodo 2017 ( 2° posto) mentre L’Ultimo Saluto è stato selezionato all’Amarcort Film Festival nel 2017
Per il teatro ha scritto L'Enfant Terrible e Babà Musica( testo vincitore del Premio Artistico Letterario Internazionale M. Cumani Quasimodo(4° posto)nel 2018





A presto


Luce <3

venerdì 11 maggio 2018

5 cose che... #27 - 5 snack/bevande da lettura

Buongiorno readers e bentornati con la rubrica 5 cose che; Rubrica a cadenza settimanale ideata dal blog Twins Books Lovers con protagonisti i libri (ma non solo...)






Oggi il tema della rubrica è 5 snack/bevande da lettura; curiosi di scoprire le mie scelte?




1) Pick up o barrette simili 
  







2) Thè caldo, in inverno fa sempre bene ed è perfetto per accompagnare la lettura!  



3) La cioccolata calda (che, lo ammetto, preferisco al thé), è un'accompagnatoria perfetta! (ma non sempre fa bene alla salute! :D )







4) Taralli da immergere nel thé; direi che l'abbinamento è perfetto, no?




5) Per concludere dei bellissimi pop-corn!





Dite che sono andata sul pesante? Non mi è venuto in mente altro!
Voi invece che snack/bevande avete scelto?

Alla prossima


Luce <3