lunedì 6 luglio 2020

Recensione "Disastrosa voglia di te", Abbye J Leen



Autrice: Abbye J Leen
Titolo: Disastrosa voglia di te
Prezzo: e-book 2,99

Link d'acquisto: QUI


Bruciore.
Lo sento ovunque.
Invade il mio essere.
La mia pelle.
Un rivolo di sangue scivola sulla mia fronte.
E' buffo, mi dico, trovarsi in una simile situazione. Io che di solito assisto chi è vittima di un incidente.
L'asfalto sembra bruciare al contatto con il mio viso.
Tutto sembra bruciare.
Il mio cuore prende fuoco.
Nonostante sia lui la causa del mio malessere interiore, la causa della mia prematura morte interiore, il mio ultimo pensiero va proprio a lui.


Trama

May è una donna caparbia e risoluta. La sua più grande ambizione è quella di diventare un bravo chirurgo, la voglia di aiutare il prossimo e far di tutto per salvare delle vite è la sua missione, non ha il tempo per pensare all'amore. 
Kayden è un pasticciere, silenzioso e passionale, con molte ombre nel suo passato.
Dal primo sguardo che si scambiano l'affinità sembra essere palese, ma Kayden è bloccato da ciò che gli è successo, anche se non riesce  a resistere a quella che è l'attrazione più forte che abbia mai provato. E allora perché non cedere alla tentazione? In fondo lui sa come conquistare una donna e May, anche se non ha mai vissuto una storia di solo sesso, si lascia trascinare in un vortice di irrefrenabile sensualità. Lui la ferisce volontariamente eppure non può fare a meno di lei che gli si sta donando senza remore. Sembrerebbe una relazione che non porta a nulla, ma è innegabile il cambiamento che avviene in entrambi. 
May si lascia finalmente andare e Kayden ritrova l'entusiasmo per la vita che ha perso. Il passato, però, non fa sconti.
Riuscirà May a salvaguardare almeno un po' il suo cuore? Kayden troverà la forza di affrontare i suoi demoni prima che sia troppo tardi? 


Tre anni prima
Kayden

Il mio cuore ha appena subito un feroce colpo. Il solo guardarla negli occhi ha scombussolato ogni patetica parte di me. Cerco di ascoltare lo chef che spiega a tutti noi qual è il segreto per una crema chantilly, ma la mia mente è altrove.
Focalizzata solo ed esclusivamente sulla sventola bionda che ho davanti.
Le sorrido.
Lei mi sorride.
E' bello sorridersi, la trovo una cosa fantastica in questo momento.
Non sono mai stato un ragazzo così tanto espansivo, ma quella ragazza, mi sembrava di conoscerla da una vita. Più sorride, più i suoi occhi chiari mi deliziano e con i suoi sguardi affonda di più nel cuore.
Prepotente, senza delicatezza.
Niente di quello che provo adesso è paragonabile alla panna montata, delicata e soffice. E' tutto l'opposto, rude e duro.
Già, duro. 

Recensione

Buon pomeriggio e bentornati sul blog con la recensione dell'ultima "fatica" di Abbye J Leen; il titolo? Disastrosa voglia di te; scommetto che siete andati in paranoia, alla sola lettura del titolo, esattamente come me, vero?? Ahahhah! Bando alle ciance e partiamo con sta recensione!
Oh, tutte le dannate volte, MA TUTTE! ABBYE SI DIVERTE A DISTRUGGERMI IL CUORICINO! Altro che Abbye Jessica Leen, qua stiamo affrontando le tragedie SHAKESPERIANE! (oh tranquilli, LEI lo sa, ogni volta che leggo un suo libro le rompo i coglioni con i miei scleri!); cosa stavo facendo? Ah giusto, stavo cercando di recensirvi l'ultima (per ora) fatica di una certa Jessica Leen (almeno, mi risulta essere questo il suo nome.. poi non so!); Disastrosa voglia di te: come faccio a scrivere senza entrare troppo nella storia?? Vediamo... Protagonista femminile è May, una ragazza che sogna di diventare chirurgo, soprattutto dopo aver perso una persona a lei cara e parecchio vicina, una ragazza come noi che sogna di essere amata per ciò che è da qualcuno che la metta sopra tutto; la controparte maschile, invece si chiama Kayden  ed è un pasticcere dannatamente bravo, che però ha qualche scheletro nell'armadio.
I due si conoscono sul pianerottolo, perché sono vicini di casa; May vede Kay come mamma l'ha fatto, visto il piccolo incidente sul suddetto pianerottolo e tra i due scatta qualcosa; inizia così una relazione fatta di "solo sesso", e se uno dei due andrà oltre, si potranno fermare, almeno, questo è ciò che dice Kay all'inizio, ma se questa "relazione" alla fine andasse ben oltre PER ENTRAMBI? Gli ostacoli sono tanti, il passato di Kay è dietro l'angolo, e May non sa se è disposta a farsi così male.. Volete sapere se May si lascerà andare e se Kay riuscirà  a lasciarsi il passato alle spalle? L'unico modo per scoprirlo è LEGGERE IL ROMANZO! Posso dirvi che il passato di Kay è legato anche a un'altra persona vicina a May, ma ho paura di dire troppo quindi preferisco fermarmi; May è l'antidoto, la crema chantilly che serve a Kay per TORNARE A VIVERE, e Kay è il balsamo perfetto per May, anche se a volte viene voglia di prenderlo a sberle!
Lasciatevi trasportare da Kay e May; Disastrosa voglia di te vi farà a pezzi il cuore (come se i libri precedenti di Abbye non lo facessero) e ve lo risanerà pian pianino; avrete voglia di mangiare tanti di quei dolci che non ne vedrete la fine! Un fuoco vi divorerà dall'inizio alla fine, inutile negare l'evidenza!


La mia valutazione
Alla prossima

Luce <3



Scoppio a ridere, le mani di Kayden si stringono sempre di più alle mie ginocchia. Il che mi fa smettere di ridere. Scivolano sempre più su sulle mie gambe. I nostri occhi non si lasciano per un secondo fin quando le mie mani non si posano sulle sue spalle. È tutto così strano, così eccitante, così intenso. Così immaturo. Non lo conosco affatto, questo tizio dagli occhi verdi come le foglie d’inverno e i capelli color miele sempre disordinati. Eppure, sento tutto. Le sue mani, il suo sguardo. Non ci siamo ancora neppure baciati e sembra che già tutti i nostri sensi siano intrecciati. «Muoio dalla voglia di baciarti, May, dal primo istante in cui ti ho vista saltellare emettendo i tuoi dolci gridolini. Ma c’è una cosa che voglio sia chiara.» Deglutisco a fatica, mai nessuno è stato così diretto con me. «Quale?» Il mio cuore è in tumulto, batte e si ferma circa un milione di volte nell’attesa che quella risposta arrivi. «Non ti amerò mai, non perché tu non meriteresti di essere amata. Di certo non ti meriti di esserlo da me, ma ti voglio e voglio il tuo corpo, voglio le tue labbra, la tua lingua e le tue mani sul mio corpo. Ma non voglio il tuo amore, né voglio darti il mio.»

1 commento: