domenica 8 luglio 2018

Recensione "Mia", Daniela Ruggero

Autrice: Daniela Ruggero
Titolo: Mia
Prezzo: cartaceo 7,66

Link d'acquisto: QUI









“Ho promesso che non salterò più le lezioni, dopodiché lei mi ha punita condannandomi a lavare i piatti per i prossimi tre giorni, sostenendo che qualcosa deve pure fare per meritarsi il suo ruolo.”


Trama

L'amore che unisce Mia e Dave è intenso quanto la loro giovane età. Nonostante lui debba partire per frequentare la London School of Economics, decidono di proseguire la loro relazione a dispetto della distanza che li separerà. Josh è il cugino di Dave, dopo aver conseguito la laurea si trasferisce in Italia per mantenere fede alla promessa fatta alla madre sul letto di morte. Le loro vite si intrecceranno in modo inaspettato. Mia assaporerà il gusto amaro delle lacrime, del tradimento e del rimorso. Imparerà a sue spese quanto possa essere profondo l'abisso del dolore e come rinascere e cambiare pelle sia l'unica via per onorare la vita.

Un’opera in definitiva dolce-amara, narrata in maniera sciolta ma scrupolosa che a mio giudizio merita tutte le stelline per il coraggio dimostrato dall’autrice nel trattare temi anti-commerciali e non di comodo poichè scottanti, duri e amari ma non per questo meno degni di valore, attenzione e capacità di emozionare e appassionare.




“ La scoperta dell’alchimia che i nostri corpi creano incastrandosi perfettamente mi trascina alla deriva di una marea di emozioni. Annego alla scoperta di un mondo di passione, un mondo fatto di noi.”







Recensione



Buonasera e bentornati con la recensione del romanzo "Mia" di Daniela Ruggero; come previsto, il protagonista maschile, Dave si è rivelato lo stronzo che sembrava essere, già dall'inizio non mi piaceva e man mano che andavo avanti scoprivo lati di lui che confermavano la mia teoria: STRONZO, RAGAZZINO COGLIONE, INCAPACE DI AMARE! Detto questo: Mia è una ragazza molto dolce che ha un rapporto speciale con la madre, un legame che devo essere onesta, noi tutte, secondo me, vorremmo avere, ossia una madre che nonostante i problemi evidenti con il marito, mette da parte qualsiasi cosa in nome dell’amore sconfinato che prova per la figlia.
Mia, ragazzina ingenua e alle prese con tante prime volte, si immerge in una relazione con Dave, senza il quale Mia crede di non poter vivere, la qual cosa è anche dettata dalla paura di essere abbandonata da Dave a causa della distanza che li separerà causa studio; come se non bastasse, quando nella sua vita e in quella di Dave (dove però era già presente), compare il cugino del suo ragazzo Josh, le cose si complicano, visto che il cuginetto inglese di Dave la guarda in un modo che la fa arrossire e incendiare dove non dovrebbe, inoltre Josh le regala un vestito rosso, che le sta da Dio, e lì Dave comincia ad essere geloso.
I colpi di scena sono tanti, alcuni forse prevedibili (ma non per lo stile dell'autrice, quanto dai comportamenti di Dave...), altri non te li aspetteresti, vedasi il finale che ti lascia amareggiata, scoraggiata e senza parole!
Giuro che mi sono messa a piangere, non dirò altro se no vi rivelo troppo!
Però ve lo consiglio vivamente, provate poi sappiatemi dire!



La mia valutazione
5

Alla prossima
Luce <3





“Mi posa un dito sulle labbra, le nostre anime sembrano comunicare parole che non riusciamo a pronunciare, che non vogliamo comprendere.”


3 commenti:

  1. Sembra carino e interessante. Grazie per la recensione ;)

    RispondiElimina
  2. No lo conocía, pero parece muy interesante
    Gracias por la reseña ^^

    RispondiElimina
  3. Sembra un libro da leggere. Segno anche questo ;-)

    RispondiElimina