giovedì 17 ottobre 2019

Recensione "Black Angel: L'inizio", Samantha Barbruni






AutriceBarbruni Samantha
Titolo: Black angel: l'inizio
Prezzo: cartaceo 20,69  e-book 6,99

Link d'acquisto: QUI















“Caro diario,
lo so che non ti ho mai aggiornato fin da quando mio padre ti aveva donato a me, per i miei nove anni, ma ora, dopo un anno dall’accaduto, che è stato la causa scatenante del mio profondo cambiamento, rendendomi più conscia delle mie capacità e di chi fossi, solo ora, ho sentito il bisogno
di confidarmi a te…
...Allora avevo ancora vent’anni, il mio compleanno seppur vicino sembrava lontanissimo, ma quel giorno, che all’apparenza era uno come un altro, mi ritrovai sotto la porta, una strana lettera, su di essa non vi era il mandante, ma vi era scritto, in una calligrafia elegante: «Bimba smarrita senza pace... non essere disperata… hai vagato a lungo, dilaniata…cercando costantemente la mia guida… sei stata fin troppo tempo lontana da me… ma è giunta l’ora di un ricongiungimento… ci rivedremo molto presto!».
Fui sorpresa dalla citazione tratta in parte dal mio film preferito “Il Fantasma dell’Opera”, ma anche leggermente spaventata, senza contare che mi ricorderò sempre la sensazione di sentirmi osservata anche se lì con me non vi era nessuno, notai allora l’assegno e ne rimasi basita.
Io Stephany e il mio migliore amico Jesse, avevamo messo da parte dei soldi, per avverare il nostro sogno, iscriverci e far parte della prestigiosa University Black Angel, ma dopo tre anni di vi si tra studio e un lavoro in una caffetteria, eravamo purtroppo ancora ben lontani da realizzarlo, ma
quell’assegno ci avrebbe fornito la somma mancante per entrambi, misi da parte i miei timori e ringraziai di aver trovato io quella lettera e non Jesse, dato che per quei tre anni, avevamo convissuto come coinquilini, in quel buco di appartamento; dunque decisa più che mai, presi al volo l’occasione, senza mai però far sapere a Jesse della lettera.


Trama
Stephany non avrebbe mai immaginato un cambiamento così drastico della sua vita: più presenze, seduttrici ma ingannevoli, aleggiano su di lei, introducendola a numerose insidie e segreti. Questi esseri, schierati in due fazioni avverse, sono implicati in una battaglia lunga secoli. La più tetra fra le due, seppur a prima vista la più numerosa e avvantaggiata, sembra essere la più vacillante; i suoi componenti sono uniti a forza, per un fine comune; la vendetta; ma quest'ultima oltre ad unirli per ragioni differenti li spinge a rivaleggiare, ricattare e raggirare i propri compagni. Questi mezzi dovrebbero essere usati solamente contro i loro veri nemici. Dunque perché tutto quest'odio? La risposta risiede nel passato, qualcosa che non si può dimenticare e perdonare dà vita a queste rivalità... Ma Stephany cosa c'entra con tutto questo? Perché sembra l'unico punto in comune fra le due fazioni apparentemente così diverse? Perché mai queste creature sembrano interessate a lei? Che vogliano servirsi della giovane per un qualche sconosciuto motivo? E perché, seppur in intensità differenti, lei sembra esser attratta da loro? Due presenze sembrano rivaleggiarsi, più delle altre, le attenzioni della fanciulla, ma solo l'essere più potente ed astuto, il più travolgente di tutti, sembra incarnare il vero punto debole della ragazza, seppur per ora farà parte marginalmente della sua vita.




Diversi anni prima, lì avevo vissuto il trauma della mia
vita, la morte di mio padre, mia madre due settimane dopo
il lutto, era crollata emotivamente per poi venire ricoverata
in un ospedale specifico per i suoi disturbi a Fair fax.
Io all’epoca ero ancora troppo piccola per badare a me
stessa, quindi venni affidata a una zia lontana da parte di
mia madre, di cui non ero neppure a conoscenza, che si
trasferì nella mia dimora paterna, la convivenza non fu facile,
lei mi trattava come se fossi stata immondizia sotto le
sue scarpe e appena ebbi raggiunto i diciotto anni, d’accordo
con Jesse ero andata a convivere con lui, per levarmi da
lì, speravo che così tutto sarebbe andato per il meglio.
Quando dissi a quella megera che finalmente ne andavo
da casa sua e non mi avrebbe vista mai più, lei mi rise in
faccia e mi disse: «Oh mia cara… non sai cosa ti riserverà il
futuro!» naturalmente non le diedi peso e mi affrettai ad
andarmene.





Recensione


Buongiorno e bentornati sul blog con la recensione del libro "Black Angel: l'inizio" di Samantha Barbruni; questa è la storia di una ragazza, Stephany, una ragazza speciale (avrete un unico modo per scoprire il motivo, ossia leggere il romanzo), che dovrà scoprire la verità passando per inganni, tradimenti e tanto altro. I colpi di scena non mancano, devo ammettere che all'inizio non ero convintissima di questa lettura, perché dalla trama mi sembrava troppo simile ad altri libri già letti, cosa che mi capita ogni tanto.. e INVECE NO! Per fortuna Samantha è riuscita a creare una storia urban-fantasy che cattura dall'inizio alla fine, con tanti di quei colpi di scena che non sai più dove guardare! (o meglio dove leggere); i personaggi sono ben delineati, sia quelli principali, sia i secondari, che acquisteranno maggior rilievo nei volumi successivi. Questa è una storia di mistero, di verità celate, che ti porta a chiederti chi sia sul serio la protagonista, e se in parte sembra esserci una risposta, forse ne avremo la conferma solo più avanti.
Non posso dirvi altro sulla storia in se, altrimenti rovino tutto, ma posso dirvi che farete il tifo per alcuni personaggi, ne odierete altri, e forse nel caso di alcuni avrete idee altalenanti. Non vedo l'ora di leggere il seguito per scoprire altro su Stephany e tutti gli altri, che non sono ciò che sembrano!





La mia valutazione




Alla prossima

Luce <3




































2 commenti:

  1. Wow, grazie mille, le tue parole mi hanno davvero emozionanta, sono anche contentissima di essere riuscita a suscitare le emozioni che volevo, riguardo ai personaggi, speravo con tutta me stessa di far odiare certi personaggi, amare altri e tenere il tifo per loro, mentre altri speravo che lasciassero, appunto, pareri discordanti, grazie ancora di cuore 😍❤️😘😘😘

    RispondiElimina
  2. Si prospetta un bel libro allora *-*

    RispondiElimina