lunedì 24 settembre 2018

Recensione serie "An ember in the ashes" Saaba Tahir

Autrice: Saaba Tahir
Titolo: Una fiamma nella notte (An ember in the ashes #2)
Prezzo: cartaceo 16,15

Link d'acquisto: QUI



serie An Ember in the Ashes: 
2)Una fiamma nella notte
3) A reaper at the gate  
4) Senza titolo in America il 2019






"Le emozioni ti rendono umana. Anche quelle spiacevoli hanno uno scopo. Non reprimerle. Se le ignori, diventeranno solo più  assordanti e rabbiose."



Trama

In un mondo dominato dalla paura e dalla tirannia, due ragazzi sono pronti a sacrificare ogni cosa in nome della libertà... Servire l'impero. Quello era il destino di Elias, il risultato di anni di addestramento fisico e psicologico. Ma tutto è cambiato quando, assecondando il proprio istinto, lui si è rifiutato di giustiziare Laia, una schiava colpevole soltanto di sognare un mondo migliore. È stato allora che Elias ha aperto gli occhi e ha capito di non voler essere complice di un regime oppressivo e autoritario. E, ora, è lui il condannato a morte. Tuttavia in suo aiuto accorre Laia, che gli propone un patto: lei lo farà scappare se, in cambio, lui la guiderà fino a Kauf, la famigerata prigione in cui sono reclusi i traditori, e l'aiuterà a organizzare l'evasione di suo fratello Darin. Elias accetta e, ben presto, i due si ritrovano a marciare attraverso una terra selvaggia e irta di pericoli, costantemente braccati dall'esercito imperiale. Ed Elias scoprirà troppo tardi che tra i soldati che danno loro la caccia c'è anche Helene, la sua compagna d'armi all'accademia, la sua amica più fidata. L'unica che è sempre stata in grado di prevedere ogni sua mossa. E adesso Helene ha un solo, straziante obiettivo: ucciderlo...


"Non è il fallimento a definire chi sei. E' ciò che fai dopo avere fallito a determinare se sei uncapo o uno sperpero di aria buona."





Recensione

Buongiorno e bentornati con la recensione del secondo volume della serie "An ember in the ashes, Una fiamma nella notte"; abbiamo lasciato Elias e Laia in fuga dall'Impero; la Tahir però ci ha fatto una sorpresina: questa volta i punti di vista sono TRE! Elias, Laia (come in "Il dominio del fuoco") e Helene, sì, proprio Helene la migliore amica (ma innamorata di lui) di Elias, quella che d'ora in avanti sarà conosiuta come: Averla Sanguinaria al servizio del Serpente, l'Imperatore Marcus.
Helene nel primo volume è marginale e ammetto che non mi stava granché simpatica, ma ora, in questo volume ho avuto modi di conoscerla e apprezzarla, scoprendo lati di lei che non saltano fuori nel primo volume. Lei è quella che si dovrà spezzare per rinascere (leggete il libro per capire cosa intendo, non posso rivelarvi mica tutto!).
Nuovi personaggi affiancheranno i vecchi, altri si riveleranno per ciò che sono veramente e lasceranno un segno nella vita dei protagonisti principali.
I colpi di scena sono tanti, alcuni vi lasceranno senza parole come è successo a me; i punti morti NON esistono, altra cosa che gioca a favore di questo volume, perché la descrizione ha un ritmo talmente serrato che non si può fare altro che andare avanti a leggere per scoprire cosa succede; Laia si conferma la ragazza forte e determinata ad ottenere ciò che vuole (la liberazione del fratello) che si era rivelata in "Il dominio del fuoco"; Elias è la maschera che vuole la libertà e la otterrà (ma a un prezzo MOLTO alto); mentre Helene si vorrebbe odiarla ma alla fine, Saaba fa in modo che noi lettori ci ritroviamo ad amarla, strano eh??
Non posso rivelarvi altro, altrimenti rischio di spoilerare troppo; come ho detto i colpi di scena sono tanti, alcuni vi lasceranno senza fiato e senza parole e come sempre vi ritroverete a chiedervi cosa diavolo succederà nel prossimo volume, com'è successo a me.



La mia valutazione
5

Alla prossima 
Luce <3











Basta una frazione di secondo perché una vita vada a rotoli. Mentre, per sistemare un pasticcio, c’è bisogno che vada per il verso giusto almeno un migliaio di cose. Tra una botta di fortuna e l’altra sembra che ci siano distanze interminabili. Ma in questo momento decido che ci costruirò in mezzo un ponte, e lo rifarò ogni volta che sarà necessario finché non vincerò. Non fallirò, stavolta. 





2 commenti:

  1. Non ho letto il primo, ma spero di farlo un giorno <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi di recuperare il prima possibile,è stupenda sta serie!

      Elimina