lunedì 3 luglio 2017

Recensione "Big Apple"; Marion Seals

Autore: Marion Seals
Titolo: Big Apple (Living NY #1)
Prezzo: 2.99


Link d'acquisto: QUI


















Trama

Dora e Lex. Assistente personale e grande capo. Giovane e ambiziosa, lei, miliardario e casanova, lui.
Sì, avete ragione, gli stereotipi ci sono tutti, e… no, non è un romance come quelli che avete letto finora.
“Mi chiamo Dora Monroe, ho venticinque anni e vivo a New York. Che culo, direte voi.
Vivo nella parte brutta di New York: il Bronx.”
Fedora Monroe, per gli amici Dora, originaria del Connecticut, lavora in una famosa casa editrice della Grande Mela, come assistente personale del proprietario, in attesa della grande occasione.
“Speravo di farmi notare abbastanza in fretta, ma dopo ben 743 giorni – sì, avete letto bene, SETTE-CENTO-QUARANTA-TRE, li ho contati – ancora nessuno si è inginocchiato ai miei piedi per supplicarmi di correggere le bozze di chicchessia. Chi dovrebbe promuovermi? Il mio capo, ovviamente. Chi è il mio capo?”
Alexander Maximilian Stenton III, rampollo di una delle famiglie più ricche e in vista degli Stati Uniti, tanto bello e intelligente, quanto presuntuoso e dispotico.
“Il mio nome è Alexander Maximilian Stenton III, ma gli amici mi chiamano Lex e la ragione non me la ricordo più. Nasco in una famiglia alto-borghese, con infiltrazioni nobili da parte di madre. La mia bisnonna sposò un conte e questo fa di noi i privilegiati tra i privilegiati. Ovvio che non conterebbe un cazzo se non fossimo anche schifosamente ricchi.”
Ecco che, quando il romanzo di un’autrice di punta della casa editrice rischia di non essere pubblicato nei tempi previsti, Dora ha la possibilità di fare ciò per cui è nata: l'editor.
Da qui, complice un segreto professionale che se rivelato farebbe perdere milioni di dollari, le vicende di Dora e Lex si intrecceranno in un incastro (im)perfetto di emozioni: litigate, sesso sfrenato e un’antipatia reciproca saranno gli elementi costanti del loro rapporto.
A tutto questo si aggiungeranno le vicende dei loro amici e conoscenti che, tra situazioni pericolose e imprevisti comici, faranno da sfondo a un legame che andrà crescendo di giorno in giorno a dispetto dei due protagonisti.
Riusciranno Dora e Lex, così in apparenza inconciliabili, a trovare un punto di incontro? O il loro orgoglio e la diffidenza reciproca li allontaneranno per sempre?
Il primo capitolo di una nuova serie, autoconclusivo.



"Miss Monroe è per caso impazzita? Quando le dico di venire nel mio ufficio. lei deve smaterializzarsi e comparirmi di fronte!"
La frase termina con toni decisamente più alti. Sto godendo.
"Sentim Lex, questa cosa che tu urli e io vengo potrebbe anche avere dei risvolti positivi, peccato che non sono interessata."




Recensione



Buongiorno a tutti e ben ritrovati sul blog dopo qualche giorno di pausa; oggi volevo parlarvi di un libro che mi ha fatto letteralmente morire dalle risate!! Sto parlando di Big Apple primo libro (ma autoconclusivo) della serie Living NY, di Marion Seals
Alexander Maximilian Stenton III, è un uomo di 35 anni, che vive da sempre nel lusso; parecchio strafottente, sempre in cerca di donne con cui andare a letto (e ne trova parecchie, sempre disponibili); Fedora (che preferisce farsi chiamare Dora, anche se Lex (soprannome di Alexander), proprio non se lo caccia in testa, visto che dall'inizio alla fine la chiama per intero, è una ragazza cresciuta in una famiglia molto unita e molto credente, è anche l'assistente di Lex, che però non lo calcola proprio; lo vede, ma non ci finisce a letto subito.
L'ego parecchio alto di Lex (soprannominato da Dora #stronzopezzodimerdachetupossacrepareora) viene letteralmente minato dalla stessa Dora, quando lui le chiede di riscrivere un libro (che a quanto pare è uno schifo completo) e lei accetta ma a condizione che Lex vada a vivere a casa sua, abbandonando le sue comodità.
Quando Lex scopre dove abita Dora, non ne è per niente contento, perché a quanto pare a quel posto sono legati ricordi che Lex preferisce tenere sepolti; ma come si può dedurre, la convivenza alla fine porta a dei cambiamenti; i due forzatamente finiti nella stessa casa, a causa del lavoro, si avvicinano parecchio, anche grazie a Thomas, un ragazzino che finisce sempre nei guai e che Dora ha sempre aiutato. 
Chissà se la convivenza e l'avvicinamento di Thomas, non portino Lex a cambiare.. (questo lo scoprirete SOLO leggendo il libro, io non dirò assolutamente altro).
Ovviamente ci sono alti e bassi tra i due, così come tra le loro famiglie, ma in quale libro, una coppia di lavoro, non ha mai casini?


"Cazzo Fedora sono due mesi e due giorni che non faccio sesso. Spero tu sia preparata perché da questa macchina non usciremo tanto presto."
"Cazzo Lex, sono due mesi e due giorni che non lo faccio neanch'io e mi aspetto prestazioni da record".



Tra una cosa e l'altra molte cose cambieranno per entrambi, a risentirne saranno le famiglie (ma è per il loro bene, fidatevi di me!) e vi assicuro che riderete come mai in vita vostra, leggendo questo romanzo! Non vedo l'ora esca il seguito, per scoprire cos'altro mi riserveranno Lex e Dora, ma mi sa che dovremo attendere un po' per il seguito.





La mia valutazione
5


Alla prossima 
Luce <3


se avete letto questo libro e volete condividere il vostro parere, fatelo pure qui sotto, sono curiosissima!

Nessun commento:

Posta un commento